• +39 0424 22 70 30
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Carissimi ragazzi e genitori,

siamo arrivati alla fine di questo lungo e complesso anno scolastico. Devo dire che sia io che i docenti, siamo rimasti molto colpiti per l’impegno che ci avete messo nel frequentare con assiduità le lezioni online.

Questo repentino cambio del nostro modo di fare scuola che sembrava penalizzare la formazione professionale, da sempre considerata la scuola “del fare”, ha invece smentito chi riteneva impossibile il nostro ambizioso proposito di chiudere l’anno completando le ore come richiesto dal nostro referente che, ricordiamo essere la Regione del Veneto e non il ministero della pubblica istruzione.

Anche quando le informazioni contrastanti dei media, sembravano dare per certe soluzioni scolastiche estreme, voi avete continuato assiduamente a portare avanti il vostro progetto scolastico e di vita dandoci piena e assoluta fiducia. Assieme ci siamo riusciti, completando l’anno scolastico, bravi!

Arriviamo ora alle valutazioni tanto attese. Il risultato degli scrutini finali è già presente su:

CLASSROOM DI CLASSE – LAVORI CORSI – ESITI FINALI – PDF ESITI FINALI

Seguendo questo percorso potrete vedere il voto finale.

Al momento NON è ancora stata definita la modalità di consegna delle pagelle che sarà quasi sicuramente via mail.

Non mi resta che augurarvi una buona estate e un arrivederci al prossimo anno scolastico ricordandovi che, l’accesso all’anno successivo se siete stati promossi è automatico.

Arrivederci a settembre.

Il preside

Loris Giuriatti

Gentilissimi genitori,

Ci siamo!

Mai come quest’anno abbiamo atteso la fine dell’anno scolastico, un percorso incerto, carico di difficoltà e novità.

Ci siamo fatti attendere, perché come sapete, la nostra scuola dipende direttamente dalla regione del Veneto e, dalle relative direttive. Le indicazioni sono uscite qualche giorno fa e con il supporto e il coordinamento della direzione generale ENAIP di Padova abbiamo tempestivamente definito il calendario di chiusura, le modalità di consegna delle pagelle e dell’esame finale.

Per chiarezza espositiva, preferisco dividere il contenuto per punti:

CHIUSURA ANNO FORMATIVO:

L’anno scolastico terminerà per i primi e secondi anni di tutte le specializzazioni con le lezioni del giorno 10 giugno 2020.

Per i terzi anni, le lezioni proseguiranno fino al giorno 26 giugno, in modalità ridotta ed escludendo il sabato, in funzione della preparazione dell’esame finale.

Stiamo valutando più possibili soluzioni per preparare al meglio i ragazzi al colloquio d’esame.

CONSEGNA DELLE PAGELLE:

la consegna delle pagelle salvo nuovi sviluppi, NON sarà in presenza. Stiamo testando un sistema di consegna online tramite posta elettronica.

ESAME FINALE:

L’esame sarà i giorni 7-8-9 luglio 2020 e sarà in presenza. Ad ogni allievo verrà comunicata la data e l’orario esatto secondo un rigido calendario. Non sarà possibile in alcun modo la permanenza di allievi all’interno della scuola prima e dopo la prova personale. L’esame consisterà in una unica prova basata su di un colloquio orale multidisciplinare.

I risultati degli scrutini, per tutte le classi saranno comunque disponibili non prima della fine del mese di giugno 2020.

Nell’attesa di capire come riprenderemo l’anno scolastico 2020/2021, vi auguriamo una buona estate.

 

Loris Giuriatti

Buongiorno care famiglie,

mi sembra doveroso, avviandoci ormai ad un fine anno quanto mai insolito, darvi qualche delucidazione e comunicazione.

La prima e più importante comunicazione, riguarda il sistema scolastico regionale, di cui ENAIP è parte. Se è vero che i nostri ragazzi sono considerati, in tutto e per tutti, allievi di una scuola superiore, è anche vero che il nostro sistema di riferimento si rifà a direttive regionali che, a volte sono differenti dal più noto sistema della scuola statale.

Sapete tutti oramai che ogni nostra “materia scolastica” è legata da un numero imprescindibile di ore di lezione che devono essere erogate.

 Per fare un esempio: Le ore di lezione della lingua inglese per il primo anno devono essere 75, per il secondo anno 70 e per il terzo anno 50. Mentre nella scuola statale, il ragionamento non viene espresso in ore, ma in giorni “minimi” annui, indipendentemente dalle materie scolastiche svolte. Può succedere, senza nessun problema, che un anno i ragazzi di prima facciano sessanta ore di inglese e che, l’anno successivo, la prima ne faccia sessantacinque o cinquantasei, magari perché le lezioni coincidono con festività o “ponti” tra le festività.

Questo per dirvi di non confondere le direttive del ministro della pubblica istruzione, che fa riferimento alla scuola statale, con le direttive delle scuole regionali.

Ad oggi, non abbiamo avuto nessuno sconto di ore e, senza diverse comunicazioni, stiamo lavorando per portare i nostri ragazzi a concludere l’anno scolastico con tutte le 990 ore previste da direttiva regionale, con un obbligo di frequenza da parte degli allievi che rimane al 75% del monte ore totale.

Un'altra voce incontrollata è quella che riguarda la così detta “promozione garantita”. Ecco, anche qui, l’informazione è stata completamente travisata. Il sistema regionale infatti, prevede metodi completamente differenti dalla scuola statale. Con il nostro sistema non è previsto e non sarà in alcun modo possibile il recupero a settembre come preannunciato dal ministro. I nostri docenti stanno valutando i ragazzi e registrando le valutazioni che ci porteranno, a fine anno, ad un quadro chiaro e ben delineato delle situazioni di ogni allievo. Questo ci permetterà di andare a scrutinio e di concludere l’anno con le valutazioni e le eventuali bocciature.

Rimane inteso che, il sistema di valutazione terrà inevitabilmente conto delle difficoltà dei ragazzi. Problemi di connessione, difficoltà di attenzione, metodologie differenti, saranno sicuramente argomenti di valutazione, fermo restando che prenderemo atto dei pochissimi, ma presenti, atteggiamenti di totale disinteresse manifestati da parte degli allievi.

Sicuri di farvi cosa gradita, continueremo a pubblicare settimanalmente un’informativa su queste pagine, se avete necessità di comunicare telefonicamente con noi, potete contattarci al numero 333.490.79.36

 

Loris Giuriatti

I Social Network sono entrati di colpo nella vita di tutti i giorni. Un paio d’anni fa ne facevano uso esclusivo solamente i più giovani, un po’ per gioco, un po’ perché si sa, le nuove tecnologie non vengono mai viste di buon occhio da parte dei più ‘vecchi’.

Quando si è capito che attraverso i Social Network è possibile fare business (quindi guadagnare un po’ di soldi) allora è cambiato tutto, e queste tecnologie sono state adottate un po’ da tutti, persino da alcuni nonni più smart.

Come conseguenza di tutto ciò, intorno al mondo dei social network sono nate diverse figure professionali, tra cui quella del Social Media Manager, ovvero colui che si occupa della gestione delle pagine delle attività sui social network. Compito del Social Media Manager è proprio quello di assicurarsi che la pagina dell’azienda sia seguita, in modo da poter rispondere ai commenti e alle richieste degli utenti (o fan). Altre mansioni importanti del Social Media Manager sono: pubblicare post di qualità seguendo un piano editoriale e accrescere la popolarità dell’azienda seguita, in modo da attirare nuovi potenziali clienti e fidelizzare quelli già esistenti.

Da quest’anno, a Bassano del Grappa, la materia viene insegnata ai ragazzi alla pari delle altre materie scolastiche più classiche, come Italiano, Inglese e Matematica.

In un mondo che cambia velocemente è importante stare al passo con i cambiamenti. Nasce da qui l’importanza di inserire in azienda (grande o piccola) figure professionali preparate ad utilizzare i social network in modo professionale e profittevole per l’attività. Un vantaggio per l’azienda, ma anche per lo studente, che apprende competenze altamente spendibili nel mercato di oggi.

 

Tommaso Signori

 

“Spesso un piccolo dono produce grandi effetti”

Cit. Seneca

 

Anche quest’anno, come ormai da tre anni a questa parte Enaip di Bassano del Grappa incontra la Città del Dono.

La città del Dono è un’iniziativa nata tre anni fa e promossa dalle associazioni del dono presenti a Bassano del Grappa (AVIS, FIDA, Reparto Donatori Del Sangue, ADMO e AIDO) che collaborano organizzando degli incontri di informazione per sensibilizzare sul tema della donazione i ragazzi delle scuole.

Giovedì 13 febbraio si è svolto il primo incontro con le classi terze, l’intento è stato quello di coinvolgere gli studenti spiegando loro cosa significa donare, i vari modi per farlo, toccando il loro senso di responsabilità verso le persone con dei video di testimonianze.

Hanno ascoltato i racconti dei Donatori, di cosa li ha portati a donare, di come sono cambiati interiormente e l’emozione di chi ha ricevuto il dono.

Questo gli ha permesso di riflettere, aiutati anche dai docenti e tutor, a cogliere il senso profondo che ha diventare un donatore, un gesto che fa bene prima agli altri e poi anche a se’stessi.

Il confronto gli ha permesso di chiarire i loro dubbi e le loro paure e prendere consapevolezza che il donatore offre la sua disponibilità in maniera anonima e gratuita e che la donazione non ha limiti geografici, potresti donare per una persona italiana come per una persona che vive dall’altra parte del mondo-

Dopo una settimana i ragazzi maggiorenni che hanno deciso di aderire alla campagna, hanno permesso ai volontari di tipizzare, estrarre i dati genetici, tramite raccolta di un campione di saliva.

Questo passaggio è indispensabile per verificarne la eventuale compatibilità con un paziente; le informazioni saranno poi condivise inserendole nel Registro Nazionale che è collegato con tutti i Registri internazionali.

Crediamo che sia così importante parlare ai ragazzi di un tema tanto delicato perché sembra banale scriverlo ma loro sono il futuro della società in cui viviamo e conoscere il Valore del Dono li renderà cittadini più attenti alle esigenze degli altri. E soprattutto, gli altri potremmo essere proprio noi…!

logo acli logo fuoriclasse web

POR FSE Sequenza per beneficiari RGB

FARE - Registro elettronico ENAIP Veneto

Salva
Preferenze utente dei Cookies
Utilizziamo i cookie per assicurarti di ottenere la migliore esperienza sul nostro sito web. Se rifiuti l'uso dei cookie, questo sito potrebbe non funzionare come previsto.
Accetta tutto
Declina tutto
Leggi
Analytics
Strumenti utilizzati per analizzare i dati per misurare l'efficacia di un sito web e per capire come funziona.
Google Analytics
Accetta
Declina
Marketing
Insieme di tecniche che hanno per oggetto la strategia commerciale ed in particolare lo studio del mercato.
Facebook
Accetta
Declina
Quantcast
Accetta
Declina
Functional
Strumenti utilizzati per darti più funzionalità durante la navigazione sul sito web, questo può includere la condivisione di dati sui social.
AddThis
Accetta
Declina