• +39 0424 22 70 30
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Quello che viene richiesto a un acconciatore ai giorni nostri, è una professionalità molto alta: bisogna essere in grado di eseguire tecnicamente, attraverso l’uso sapiente delle mani e l’applicazione delle conoscenze, molte cose, tutto in continuo divenire considerando che la moda fa parte integrante del lavoro.

Un’altra competenza indispensabile è l’accoglienza: il cliente può scegliere fra svariati professionisti e tutti molto preparati; quello che fa la differenza, nella scelta, è l’atteggiamento che l’acconciatore tiene nello svolgere il suo lavoro, un atteggiamento che deve essere sempre propositivo, positivo, rassicurante e accogliente. Di questa competenza fa parte anche la consulenza che può essere tricologica e di immagine.

Tutte queste competenze vanno trasmesse ai nostri ragazzi in tre anni di scuola. Per quanto riguarda la tecnica è importante che l’allievo veda praticamente quello che gli viene insegnato attraverso lezioni frontali pratiche, dopo si passa alla teoria con grafici strutturali dei lavori da eseguire(tagli, tecniche colori ,tecniche massaggio). Tutto questo per poter ritornare sulla tecnica in maniera precisa e chiara anche dopo mesi. A questo punto comincia la fase più difficile quella dell’esercizio pratico, difficile perché i ragazzi di questa generazione sono abituati al” tutto e subito “grazie forse all’uso di una tecnologia sempre più veloce e immediata. Il nostro resta invece un lavoro artigianale; usiamo le mani che vanno allenate a una manualità fine, vanno allenate a gesti semplici e sicuri, tutto questo con esercizio costante. Le mani: strumenti meravigliosi per il nostro lavoro.

L’accoglienza va trasmessa agli allievi attraverso lo studio di metodologie e processi della comunicazione umana in generale.Delle relazioni interpersonali e delle modalità comunicative che questa professione richiede per poter relazionarsi con il cliente. Importante far capire agli allievi che questo mestiere “d’arte” si basa non solo su aspetti tecnici e stilistici, ma soprattutto sulla meravigliosa capacità di comunicare in modo positivo, propositivo ed efficace. Il salone è un luogo di relazioni umane, è uno spazio in cui si uniscono sinergicamente bellezza, creatività ed emozioni. Questi sono elementi indispensabili per poter capire e aiutare un cliente a esprimere se stesso attraverso un’ immagine riflessa anche davanti ad uno specchio, qui usiamo testa e cuore altri strumenti meravigliosi per il nostro lavoro.

Nella pratica cerchiamo di avere con i nostri ragazzi ogni volta che entriamo in laboratorio, un atteggiamento positivo, propositivo e accogliete, pensiamo che l’esempio sia un’arma potentissima.

Per concludere si può dire che per fare questo mestiere necessitano tre strumenti indispensabili: mani, testa e cuore. Strumenti che a volte vanno allenati e altre sono insite nella persona stessa. Compito di noi docenti potenziare e istruire i nostri ragazzi per avviarli a questo meraviglioso mestiere.

 

Alessandra Todesco

La foto che potete vedere potrà sembrare insolita ma in realtà rappresenta la capacità dei nostri allievi di mostrarsi sensibili a temi sociali attuali.

Cos’è la scuola oggi? Non solo un luogo di studio e crescita professionale ma anche una comunità di crescita personale in cui intessere relazioni e maturare in modo critico e positivo per affrontare la vita da adulti.

Crediamo che incentivare e valorizzare le iniziative dei nostri allievi sia importante: il pensiero dei giovani conta e possiamo tutti trarne nuove energie positive ed innovative ispirazioni.

Quante volte ci siamo lamentati di servizi poco efficienti e di scarsa solidarietà in una società che sempre più tende al singolo piuttosto che al gruppo? A volte basterebbe tornare alla semplicità di piccoli gesti, che però possono offrire un aiuto concreto.

Questo è un esempio di come si possa dare un contributo alla propria “comunità” che, in questo caso, si chiama “scuola”.

In particolare, la foto rappresenta un progetto ideato e proposto da una nostra allieva, attenta alle esigenze delle sue compagne di scuola e del mondo femminile.

Il dispencer riporta la seguente frase: “Il ciclo mestruale non è una scelta, la SOLIDARIETA’ si! Lascia un assorbente per chi potrebbe averne bisogno e prendine UNO se ne hai BISOGNO tu!”

Un messaggio concreto che manifesta attenzione al prossimo ma anche una richiesta di maturità da parte di tutte le persone coinvolte.

La scuola dovrebbe essere sempre anche questo: un veicolo di cooperazione ed altruismo.

<<Cos’hai fatto oggi a scuola?>>

<<Niente!>>

Quante volte, da ragazzi, abbiamo risposto in questo modo ai nostri genitori; e quante volte i nostri ragazzi ci rispondono tuttora così?

Domanda posta nel modo errato? Poca voglia di rispondere? Timidezza? …Mah!

Ad ogni modo in Enaip Bassano abbiamo avuto una meravigliosa idea per avere una risposta concreta: abbiamo pensato di aprire le porte del nostro istituto ai genitori e ai famigliari dei nostri allievi, ossia di fare un Open-Day dedicato alle famiglie, chiamato appunto “Family Day”, durante il quale i famigliari dei nostri ragazzi avranno la possibilità di vedere all’opera i propri figli nei rispettivi settori.

La data che abbiamo scelto è quella di Venerdì 20 dicembre 2019 dalle 15.00 alle 20.00.

Per l’occasione saranno attivi i laboratori di acconciatura e di cucina, mentre i ragazzi degli indirizzi “Vendite” e “Turistico” saranno incaricati dell’accoglienza delle famiglie all’entrata dell’istituto.

I genitori e famigliari dei nostri allievi, dopo essere stati accolti, avranno la possibilità di usufruire del servizio di acconciatura nel nostro laboratorio, dove i ragazzi dell’indirizzo “Benessere”, seguiti dalla prof. Todesco, saranno ben lieti di dimostrare “sul campo” tutte le competenze finora maturate. I ragazzi dell’indirizzo “Ristorazione”, seguiti dai prof. Berti e Boldo, saranno invece impegnati, tra cucina e sala, nella preparazione di sfiziosi piatti che verranno serviti nel corso del pomeriggio.

Sarà un’occasione unica per vedere i ragazzi al lavoro in ambiente scolastico e anche un modo per scambiarci gli auguri di buon Natale e di un felice anno nuovo.

Vi aspettiamo quindi numerosi presso la nostra sede di Bassano in via Colombo 94.

Stefano Mantoan

Il primo sabato di Novembre Enaip Bassano ha promosso un SOCIAL  DAY presso la sede in Via Colombo 94.

È un progetto di volontariato che ha voluto avvicinare gli studenti e le loro famiglie ad azioni di cittadinanza attiva, coinvolgendo anche il nostro centro di formazione e tutto il personale. La finalità è stata quella di concretizzare la propria responsabilità sociale e arricchirsi di esperienze di servizio.

L’attivarsi in questa iniziativa solidale ed offrire il proprio contributo, attraverso modalità ispirate allo sporcarsi le mani e al fare insieme (sistemazione e rinnovo dei locali, tinteggiatura, restauro e ripristino stipiti porte e finestre, etc.)

E’ stato anche un modo diverso di fare community.

Chi ha  partecipato al progetto si è munito di un abbigliamento adeguato a piccoli lavori manuali e si è al servizio secondo le proprie abilità per questa nobile causa. Non è stato necessario saper fare o essere esperti in una o nell’altra attività. Tutti hanno dedicato un po’ del proprio tempo e offerto gratuitamente la propria disponibilità come protagonisti effettivi.

Il SOCIAL DAY si è concluso con un piacevole momento conviviale, predisposto dai cuochi.

 

Efrem Gaio

L'antico motto latino ci ricorda che la scuola non è fine a se stessa, ma rappresenta un periodo fondamentale per la formazione dei giovani, nel passaggio più delicato della loro esistenza.

In questo preciso momento storico, alimentato dalle false speranze di alcuni programmi televisivi, illuminati dalle stelle cadenti della guida Michelin (specializzati nella rappresentazione distorta della figura del cuoco), diventa importante trasmettere valori fondamentali, con l'obiettivo di far crescere adulti resposabili e consapevoli delle proprie scelte, pronti a mettersi in gioco per affrontare la vita con coraggio e diventare autori del proprio bene attraverso il lavoro.

I giovani che aspirano ad un futuro professionale nella ristorazione, necessitano di un'adeguata formazione, per acquisire conoscenze, competenze e disciplina, che risultano determinanti per aumentare sicurezza nelle proprie capacità e fiducia in se stessi.

In particolar modo il settore cucina, richiede oggi figure in possesso di capacità tecniche specifiche e di un alto livello di professionalità, per sostenere il peso di un mestiere dove il grande impegno fisico e mentale viene scandito da ritmi frenetici, sostenibili solo se adeguatamente preparati, fortemente appassionati e realmente attratti da questa professione.

Sono convinto che la prima scelta didattica di ogni formatore, che vada al di là delle proprie ambizioni di creare futuri “chef” o professionisti affermati in altri settori, dovrebbe essere quella di concentrarsi sulle persone: risulta fondamentale trasmettere ciò che “siamo”, prima di ciò che “sappiamo”, perchè la più alta forma di insegnamento rimanga sempre l'esempio, con la soddisfazione unica di cogliere continui progressi nella crescita umana dei nostri allievi.

Gli obiettivi di questa crescita rappresentano la capacità di relazionarsi e comunicare, organizzarsi e agire in maniera autonoma, dimostrarsi adeguati in ogni situazione, affidabili, disponibili e volenterosi, flessibili e inclini alle novità, curiosi e mai annoiati.

Dobbiamo insegnare loro a vivere con ottimismo, attraverso sorrisi e gesti amorevoli, motivandoli sempre, senza mai mortificare le loro aspettative.

Il lavoro che ci aspetta non è semplice e rappresenta un'ardua sfida per il futuro del nostro settore... ma il futuro sorride a quelli come noi!

Andrea Berti

logo acli logo fuoriclasse web

POR FSE Sequenza per beneficiari RGB

FARE - Registro elettronico ENAIP Veneto

Salva
Preferenze utente dei Cookies
Utilizziamo i cookie per assicurarti di ottenere la migliore esperienza sul nostro sito web. Se rifiuti l'uso dei cookie, questo sito potrebbe non funzionare come previsto.
Accetta tutto
Declina tutto
Leggi
Analytics
Strumenti utilizzati per analizzare i dati per misurare l'efficacia di un sito web e per capire come funziona.
Google Analytics
Accetta
Declina
Marketing
Insieme di tecniche che hanno per oggetto la strategia commerciale ed in particolare lo studio del mercato.
Facebook
Accetta
Declina
Quantcast
Accetta
Declina
Functional
Strumenti utilizzati per darti più funzionalità durante la navigazione sul sito web, questo può includere la condivisione di dati sui social.
AddThis
Accetta
Declina