50 ANNI DI ENAIP VENETO A FELTRE
Giovedì 14 dicembre 2023, ore 19.00
presso la storica birreria Pedavena a Pedavena (Belluno) la festa con gli studenti di oggi e di ieri, le famiglie,
le istituzioni e le imprese del territorio.

Feltre (Belluno), mercoledi 13 dicembre 2023 – Cinquant’anni di storia e di intensa attività per il la Scuola di Formazione Professionale Enaip Veneto di Feltre: ossia cinque decenni di presenza radicata e solida sul territorio, di ascolto delle sue reali esigenze e di sinergie con gli attori locali, di contributo fattivo alla sua crescita e allo sviluppo economico. 
Per celebrare l’anniversario, giovedì 14 dicembre dalle 19, presso la storica Birreria Pedavena nell’omonimo comune bellunese, un grande evento di festa su invito dedicato agli studenti, alle loro famiglie, agli operatori e i formatori, di oggi e di ieri, che in questi anni hanno contribuito alla vita e alla crescita della scuola. Ma non solo, tra gli ospiti anche le istituzioni del territorio e i numerosi imprenditori che collaborano sin dalle origini con l’ente di formazione professionale.

Sono oltre 5000 i giovani allievi formati nelle aule e nei laboratori del centro Enaip di Feltre dal 1973 a oggi. L’anno scolastico in corso conta 95 studenti iscritti (dai 14 ai 18 anni) che frequentano i corsi per “operatore del benessere” e “operatore alla ristorazione” con indirizzo cucina e indirizzo sala e bar. Ad arricchire la didattica anche il quarto anno per conseguire il diploma professionale di “tecnico di cucina e di servizi di sala e bar”.
L’offerta formativa dell’ente si completa inoltre con i corsi di specializzazione dedicati agli adulti econ numerosi servizi per il lavoro a partire dall’orientamento, il bilancio delle competenze fino all’inserimento lavorativo per disoccupati o inoccupati.

Ad aprire il fitto programma della serata, gli interventi di Giorgio Sbrissa, amministratore delegato di Enaip Veneto, di Roberto Padrin, presidente della Provincia di Belluno e di Viviana Fusaro, sindaco del Comune di Feltre, a cui seguiranno quelli di Antonino Ziglio, presidente di Enaip Veneto, Céline Masset, responsabile della sede Enaip Veneto di Feltre, Gianfranco Refosco, segretario generale di Cisl Veneto, e Pietro Ranon, presidente provinciale delle Acli di Belluno.
Durante la cena si alterneranno poi proiezioni di video e foto storiche e le testimonianze di imprenditori locali, di ex studenti e di alcuni dei responsabili che negli ultimi cinquant’anni si sono succeduti nella gestione della scuola. Tra gli ospiti anche Fabio Vettori, il disegnatore delle famose “formiche” che ha realizzato l’immagine del 50esimo di Enaip Feltre, e Mario De Santis, vincitore della Tiramisù World Cup 2023.
L’evento, condotto da Alessia Dell’O e Sandro Dal Piano, rispettivamente formatrice e Direttore della Comunicazione e Promozione di Enaip Veneto, vedrà la sua conclusione con il taglio della torta, proprio un tiramisù realizzato dagli studenti di Enaip con i loro formatori, e la musica dal vivo della Funkasin Street Band.

 

Enaip Veneto è un’impresa sociale senza scopo di lucro promossa dalle ACLI e attiva dal 1951 nell’ambito della formazione professionale. Presente in tutte e sette le province del Veneto con 18 sedi operative, progetta ed eroga prodotti e servizi di orientamento, formazione e accompagnamento al lavoro.

 

DOWNLOAD COMUNICATO STAMPA

Sono aperte le selezioni per partecipare al progetto PARI "D.I.A.N.A." per supportare le donne disoccupate nello sviluppo di competenze professionali, con una particolare attenzione all'autoimprenditorialità.

Locandine aoertura condidature porgetto PARI DIANA - Verona

 

La partecipazione è completamente gratuita e può rappresentare un valido supporto al reinserimento occupazionale.

Candidature entro il 05/12!

Per info: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. - 0458015053

"𝗟'𝗮𝗺𝗼𝗿𝗲 𝘃𝗲𝗿𝗼 𝗻𝗼𝗻 𝗽𝗶𝗰𝗰𝗵𝗶𝗮, 𝗻𝗼𝗻 𝘂𝗿𝗹𝗮, 𝗻𝗼𝗻 𝘂𝗰𝗰𝗶𝗱𝗲"
 
Gli studenti e il personale di tutte le sedi ENAIP del Veneto si uniscono al dolore della famiglia Cecchettin
 
Vicini a Giulia, abbracciando la sua famiglia, riteniamo essenziale unirci a tutte le comunità scolastiche italiane in un momento di raccoglimento in memoria di Giulia e di tutte le donne vittime di violenza.
Domani 21 novembre 2023 alle 11.00 tutti gli oltre 4.000 studenti, studentesse e tutto il personale di #enaipveneto osserveranno un minuto di silenzio.
Ogni sede programmerà inoltre momenti di riflessione, spazio di condivisione, possibilità di rielaborazione, all'insegna della delicatezza che questa situazione richiede per affrontare il tema della violenza di genere.
 

Il granchio blu da minaccia ad eccellenza : il 24 novembre alla sede di Chioggia l'incontro dedicato per la valorizzazione del granchio con il Pastificio Artusi e il Consorzio del Radicchio di Chioggia IGP.

 

Si svolgerà nella sede dell’istituto di formazione Enaip dell’Isola dell’Unione di Chioggia un evento dove sarà ancora protagonista il ‘granchio blu’. In occasione della celebrazione del World Pasta Day del 25 ottobre è stato – infatti – lanciato sul mercato un nuovo prodotto legato al mondo della pasta fresca a base di granchio blu e radicchio di Chioggia IGP. Il granchio blu è stato- infatti – uno dei maggiori protagonisti della scorsa estate, ma il tema non si è esaurito di certo con l’arrivo dei primi freddi. Se l’estate del 2023 rimarrà negli annali come l’estate del ‘Granchio Blu’, ci hanno pensato il Pastificio Artusi e il Consorzio del Radicchio di Chioggia IGP a ridare linfa al tema – tutt’altro che superato e risolto – lanciando un nuovo prodotto che già sta facendo discutere.
L’obbiettivo è chiaro: coniugare il temibile killer dei mari ad uno dei prodotti di punta del territorio, il Radicchio di Chioggia IGP. Unire in un connubio di sapori la tradizione del mare e quella orticola. Il pastificio padovano è stato il primo a produrre ravioli ripieni del celebre crostaceo alloctono che stanno sbarcando addirittura nel canale della grande distribuzione francese di prodotti gourmet e di qualità.

L’evento si svolgerà il giorno 24 novembre 2023 a partire dalle ore 10.30/11.00 con degustazione 12.15/30 nei locali della Scuola di formazione professionale Enaip di Chioggia, che, già a settembre si era distinta sul tema nell’iniziativa ‘Cosa bolle in pentola?’ con docenti e studenti impegnati a servire un menù avveniristico a base del temibile crostaceo.

Interverrà: Enrico e Alberto Artusi (Pastificio Artusi), Stefano Cicigoi (Enaip Veneto), Giuseppe Boscolo Palo (Consorzio Radicchio di Chioggia IGP) moderazione: Paolo Caratossidis (autore libro ‘Granchio Blu Minaccia o Risorsa?’)

 

comunicato stampa 03

 

JOB&ORIENTA 2023 

Salone nazionale dell’orientamento, la scuola, la formazione e il lavoro

Fiera di Verona, dal 22 al 25 novembre 2023

 

PRESENTATA LA 32ESIMA EDIZIONE DELLA MANIFESTAZIONE 

al centro il tema “Orientamento made in Italy”.

Previsti i ministri Calderone, Valditara, Bernini, Lollobrigida e Abodi.

E ancora il governatore Zaia, il sottosegretario alla Difesa Rauti,

il vicepresidente di Confindustria Brugnoli, il segretario generale di Cisl Sbarra.

 

Verona, 14 novembre 2023 – Presentata oggi in conferenza stampa la 32esima edizione di JOB&Orienta, in programma, per la prima volta per quattro giorni, in Fiera a Verona da mercoledì 22 a sabato 25 novembre.

Filo conduttore di quest’anno il focus tematico “Orientamento made in Italy”, per evidenziare – anche attraverso il racconto delle migliori esperienze già in atto a livello nazionale e sui territori – la necessità di nuovi modelli per rispondere al meglio alle molteplici vocazioni economico-produttive del Paese, esaltandone i tratti distintivi e l’eccellenza, e al contempo per offrire ai giovani opportunità di realizzazione e di lavoro “buono”.

JOB&Orienta è promosso da Veronafiere e Regione del Veneto, in collaborazione con Ministero dell’Istruzione e del Merito, Ministero dell’Università e della Ricerca e Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, con il patrocinio di Rai Veneto e la mediapartnership di Rai Cultura, Rai Scuola e TGR.

Con l’obiettivo da un lato di supportare chi deve compiere scelte formative e professionali più consapevoli ed efficaci, dall’altro di potenziare il dialogo tra la scuola e le imprese, valorizzando le alleanze tra i due mondi, il Salone si conferma punto di riferimento per dirigenti scolastici, docenti e operatori dei diversi ambiti, ma anche per studenti, famiglie e giovani, sui temi dell’orientamento, la scuola, la formazione e il lavoro.

Più di 400 le realtà presenti nella rassegna espositiva: 6 ministeri, 17 Regioni e numerose altre istituzioni locali e nazionali, 140 accademie e università (di cui 30 atenei stranieri), e ancora scuole, enti di formazione professionale, Its-istituti tecnici superiori di tutta Italia, agenzie di servizi per il lavoro, associazioni di categoria e sindacati, imprese; circa 400 i relatori negli oltre 220 appuntamenti culturali in calendario, tra convegni e dibattiti, seminari formativi e workshop tematici, e ancora 400 le animazioni e i laboratori che coinvolgeranno i numerosi visitatori attesi.

Previsti sul palco di JOB&Orienta 2023 ben cinque ministri: Giuseppe Valditara, dell’Istruzione e del Merito, Anna Maria Bernini, dell'Università e della Ricerca, Marina Elvira Calderone, del Lavoro e delle Politiche sociali, Andrea Abodi, per lo Sport e i Giovani, Francesco Lollobrigida, dell'Agricoltura e della Sovranità alimentare. Tra gli altri grandi ospiti attesi il presidente della Regione del Veneto Luca Zaia, il sottosegretario alla Difesa Isabella Rauti, il vicepresidente di Confindustria Giovanni Brugnoli, il vicepresidente di Unioncamere Klaus Algieri, il segretario generale di Cisl Luigi Sbarra.

Ad aprire la conferenza stampa di stamattina Maurizio Danese, amministratore delegato di Veronafiere: «Il tema della 32esima edizione di JOB&Orienta mette in luce la necessità di nuovi modelli di formazione cuciti sulle vocazioni produttive del Paese. Come organizzatori di fiere b2b ne conosciamo l’importanza strategica dal momento che il nostro lavoro primario consiste nel rappresentare una piattaforma di promozione internazionale proprio per le filiere industriali del made in Italy: attraverso le fiere, infatti, si generano il 50% delle esportazioni nazionali, per circa 60 miliardi di euro e le manifestazioni rappresentano l’unica finestra sui mercati esteri per il 75% delle PMI italiane. Ancora una volta, quindi, JOB&Orienta si fa portavoce di un messaggio centrale e cioè che buona scuola, preparazione e merito, sono i primi driver di crescita dello sviluppo sociale ed economico di una nazione».

«JOB&Orienta si conferma per la Regione del Veneto un evento strategico per dare spazio ai ragazzi e alle loro passioni e aspirazioni, e soprattutto al loro ruolo nella comunità – ha sottolineato Elena Donazzan, assessore all’Istruzione, alla Formazione e al Lavoro della Regione del Veneto –. Avremo in fiera uno stand di 600mq intitolato “Il Mago di VenetOZ” dove attraverso eventi e laboratori aiuteremo i giovani visitatori a valorizzare la consapevolezza della propria identità e dei propri obiettivi, percorrendo le intricate strade delle relazioni, tra reale e virtuale, nella comunità, nel lavoro, nella scuola, nella famiglia, in una società complessa, sempre più orientata al digitale. È di fondamentale importanza stimolare, formare e allenare tutte le competenze a servizio dell’eccellenza del made in Italy che tutto il mondo ci invidia».  

Sul tema di fondo di questa edizione Claudio Gentili, coordinatore del comitato scientifico di JOB&Orienta, ha aggiunto: «Made in Italy è sinonimo di cultura e tecnologia, rappresenta il bello e il ben fatto, e ancora il buon gusto e l’abilità manuale e la creatività. L’orientamento made in Italy, al centro di JOB 2023, significa accompagnare i giovani nell’acquisizione di competenze al passo con i profondi cambiamenti in atto, che sapranno salvaguardare l’unicità del made in Italy e potenziarne lo sviluppo in un mondo globale».

Tra gli intervenuti anche Carmela Palumbo, capo Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione del Ministero dell’Istruzione e del Merito: «Il salone rappresenta l’occasione per fare il punto sulle riforme in atto e quelle prossime nel sistema scolastico, tra cui anche quella relativa agli istituti tecnico-professionali che prevede la sperimentazione del nuovo modello 4+2 dall’anno scolastico 2024/2025, con l’obiettivo di rilanciare il settore e incrementare numericamente e qualitativamente le risorse professionali dei tecnici specializzati. La manifestazione è però anche un momento importante di confronto tra istituzioni, docenti e famiglie in merito ai più nuovi strumenti di orientamento come la piattaforma Unica del Ministero e lo spazio dove si trovano in rassegna le esperienze vincenti di raccordo tra il mondo della scuola e del lavoro».

«Questa edizione segna per il Comune un salto di qualità – ha affermato Jacopo Buffolo, assessore alle Politiche giovanili e di partecipazione, alle Pari opportunità e all’Innovazione del Comune di Verona – perché non sarà più solo patrocinatore e osservatore, ma tornerà ad avere un ruolo nel raccontare le attività che sul territorio sono portate avanti per i ragazzi e le ragazze. Grazie alla collaborazione con il Dipartimento delle politiche giovanili torneremo a raccontare ai giovani i percorsi che mettiamo in campo attraverso i tirocini, il servizio civile e le altre attività. A JOB porteremo anche un'opera del Tintoretto, presentata direttamente dai ragazzi del servizio civile universale attivi nei nostri musei per valorizzare il lavoro di formazione che coinvolge anche l'ente Comune».

Al Salone sarà presente con un ampio programma culturale anche Cisl Veneto, tra attività di orientamento allo stand, momenti di confronto sul ruolo dei giovani nella società e nel lavoro, e sulla qualità del lavoro e delle relazioni sociali: «JOB&Orienta è un’occasione per parlare anche ai giovani dei temi da sempre più cari a Cisl  –  ha evidenziato  Gianfranco Refosco, segretario generale di Cisl Veneto –, a partire dall’importanza della salute e la sicurezza sul lavoro, della cooperazione internazionale per lo sviluppo, e ancora della scuola come luogo di acquisizione delle competenze, di rapporti e patti intergenerazionali, di buone pratiche di pari opportunità, dell’educazione finanziaria come leva di autonomia e di libertà. Nel nostro convegno di venerdì 24, in tarda mattinata, avremo ospite il segretario generale nazionale Luigi Sbarra: con lui dialogheremo del protagonismo dei giovani come forza di trasformazione della società e delle politiche necessarie per dare centralità ai giovani nella società e nel lavoro».

Sandro Dal Piano, direttore Comunicazione e Promozione di Enaip Veneto, che insieme alla rete nazionale ENAIP NET e all’internazionale EVTA allo stand ospiterà eventi e laboratori per giovani e docenti anche sulle più moderne tecnologie didattiche di apprendimento che integrano il virtuale con l'esperienziale, ha detto concludendo: «Per il sistema della formazione professionale, che è uno dei principali protagonisti del cambiamento in atto, il salone si concretizza come vetrina per presentare le migliori best practices. Proprio nell'Anno europeo delle competenze la manifestazione si arricchisce di ulteriore significato, perché è un luogo infatti dove giovani, futuro e lavoro si incontrano, dove temi come la digitalizzazione, la sostenibilità e i modelli di integrazione tra educazione e tecnologia (si pensi all'A.I.) sono discussi e approfonditi».

Come sempre a dare corpo a JOB&Orienta l’ampia rassegna espositiva e un eterogeneo programma di eventi, che compongono la proposta culturale accuratamente sviluppata per rispondere ai diversi pubblici di riferimento. 

“Istruzione ed educazione” e “Università, formazione e lavoro” sono le due macroaree espositive che vedranno la partecipazione di scuole, accademie e università, enti di formazione, istituti tecnici superiori (its), istituzioni, imprese, centri per l'impiego e agenzie di servizi per il lavoro, associazioni di categoria,… A loro volta i due padiglioni sono strutturati in sei diversi percorsi tematici per guidare più agevolmente i visitatori all’interno della fiera: “Educazione, scuola e formazione docenti”, “Strumenti per la didattica”, “Lingue straniere, turismo e mobilità”, “Accademie e università”, “Lavoro e alta formazione” e “Formazione professionale”.

L’articolato palinsesto di eventi spazia tra i diversi format per rendere ancor più dinamico il salone: oltre ai convegni istituzionali e i dibattiti sui temi centrali e più attuali, seminari formativi e i workshop pratici, incontri con esperti e testimonial fino alle tante iniziative interattive, come laboratori e simulazioni, e performance creative proposte anche dai ragazzi e dalle scuole. 

L’ecosistema digitale interattivo, che anche quest’anno integrerà le proposte in presenza in fiera, sarà fruibile attraverso il portale www.joborienta.net. Il Salone è a partecipazione libera, previa registrazione online (link).

Subcategories

ABOUT CHANGE : come l'incontro tra persone e l'esperienza di ENAIP Veneto possono trasformare e cambiare le vite



POR FSE Sequenza per beneficiari RGB

logo acli logo fuoriclasse web

FARE - Registro elettronico ENAIP Veneto

Save
Cookies user preferences
We use cookies to ensure you to get the best experience on our website. If you decline the use of cookies, this website may not function as expected.
Accept all
Decline all
Read more
Analytics
Tools used to analyze the data to measure the effectiveness of a website and to understand how it works.
Google Analytics
Accept
Decline
Marketing
Set of techniques which have for object the commercial strategy and in particular the market study.
Facebook
Accept
Decline
Quantcast
Accept
Decline
Functional
Tools used to give you more features when navigating on the website, this can include social sharing.
AddThis
Accept
Decline