Usiamo i cookie per offrire un'esperienza affidabile e personalizzata sul sito di ENAIP Veneto. Visitandolo, accetti il nostro uso dei cookie.

POR FSE Sequenza per beneficiari RGB

RSS Feed

FARE - Registro elettronico ENAIP Veneto

 

 

Secondo appuntamento con i webinar relativi alla figura dell'Operatore Socio Sanitario

 

Come si diventa Operatore Socio Sanitario: selezioni, corso e inserimento lavorativo

📌 05 OTTOBRE 2021 ORE 17:00 

con Federica Zamarco - Tutor Senior Corsi Operatori Socio Sanitari

 

Chi non fosse ancora registrato può farlo qui e ricevere in tempo reale tutti gli aggiornamenti: 👇

CLICCA QUI

 

Chi non avesse potuto partecipare al primo Webinar: Dalla formazione al lavoro: la mia esperienza come Operatore Socio Sanitario con Barbara Camporese può vederlo nel nostro canale Youtube: 👇

CLICCA QUI

Con una cerimonia a Palazzo Grandi Stazioni della Regione Veneto consegnato ieri a Venezia il Certificato Family Audit.

Nella splendida cornice veneziana si è tenuta ieri la consegna del Certificato Family Audit da parte dei responsabili di progetto alla nostra impresa sociale. Si tratta di un importante traguardo che con questa cerimonia attesta la piena operatività delle iniziative per la conciliazione lavoro e tempi di vita in ENAIP Veneto.

Nata nel 2007 ed implementata nel corso degli anni in Trentino, la certificazione Family Audit si è estensa successivamente a livello nazionale. È nel 2018 che Enaip Veneto decide di implementare un percorso per la certificazione già iniziato nell’anno 2016, per pianificare e promuovere azioni indirizzate al benessere della famiglia e dei lavoratori

La certificazione Family Audit, e di conseguenza la mission che ENAIP Veneto ha voluto realizzare, è stata caratterizzata da un’implementazione dei benefici a favore di tutte le risorse aziendali, attraverso la sperimentazione e l’attuazione di nuove pratiche dalle quali fioriscono programmi orientati al benessere e allo sviluppo aziendale e di sostegno alla famiglia.

Tra i diversi capitoli affrontati nel Piano Aziendale per il Capitale Umano per l’ottenimento della certificazione, ENAIP Veneto ha pensato e implementato attività relative alla conciliazione vita-lavoro come la flessibilità oraria, l’uso delle ferie o permessi per i propri dipendenti e, in funzione delle varie esigenze aziendali, favorire l’avvicinamento della sede di lavoro al luogo di residenza. Nel periodo della pandemia queste iniziative già sperimentate negli anni precedenti hanno avuto un ulteriore sviluppo. ENAIP Veneto è infatti riuscita a diffondere in modo ampio il tema della conciliazione vita-lavoro e comunicare sia al proprio personale, sia all'esterno la strategia adottata attraverso il Piano Aziendale e la certificazione Family Audit, al fine di rappresentare un esempio virtuoso da replicare nei territori di riferimento e nei confronti degli stakeholders.

Un primo importante passo, nel percorso di sperimentazione portato avanti con il contributo del gruppo di lavoro formato dai colleghi delle varie aree in cui l'impresa sociale è organizzata, con la presenza dei rappresentanti sindacali e della direzione generale, era avvenuto nell'ottobre 2019 con la comunicazione dell'ottenimento della certificazione da parte della Provincia di Trento. La Regione del Veneto nell' ottobre 2017  aveva sottoscritto con la Provincia autonoma di Trento un Accordo di collaborazione per attivare il "Piano Ponte", tramite il quale anche le aziende venete avrebbero potuto ottenere la certificazione Family Audit ed investire così in concrete politiche di armonizzazione tra i tempi di vita e di lavoro dei propri dipendenti. Alcuni esempi: introduzione di orari flessibili in entrata e uscita, lavoro agile, telelavoro, nidi aziendali, banca delle ore, congedi, convenzioni per dipendenti, ecc.

A seguito di questo accordo di collaborazione tra le due istituzioni per il passaggio allo standard Family Audit delle organizzazioni venete già impegnate in percorsi certificativi di conciliazione vita-lavoro, nel 2019 sono stati attivati diversi iter di certificazione Family Audit arrivando così a coinvolgere complessivamente 34 organizzazioni per un totale di 23.756 occupati, di cui 17.056 lavoratrici (72%) e 6.700 lavoratori (28%). Tra queste 34 organizzazioni anche ENAIP Veneto, tutte organizzazioni impegnate nel processo Family Audit e che hanno sottoscritto un Piano aziendale di misure di conciliazione vita-lavoro e acquisito il certificato Family Audit al termine della prima fase dell’iter di certificazione.

Alla cerimonia di consegna degli attestati erano presenti in rappresentanza di tutta l'organizzazione e del gruppo di lavoro (ricordiamo anche Antonietta Trovo, Loris Giuriatti, Melania Lunati, Christian Vidale), i colleghi Angela Lupu dell'area Approvigionamento e Strutture, Massimiliano Buson dell'area Formazione e Sara De Grandi direttrice delle Risorse Umane. 

 

fa1 fa2 fa3fa4 fa5

Le Acli sono in campo con una proposta di servizio unitaria e concreta alle famiglie per la richiesta dell’assegno temporaneo per figli minori.

In aggiunta all’offerta di servizio tramite gli sportelli territoriali del Patronato Acli e CAF Acli, è stato progettato e realizzato il sito www.assegnounico2021.info.

Attraverso questo sito le famiglie hanno a disposizione tutte le informazioni utili alla verifica dei requisiti e della documentazione necessaria con la possibilità di prenotare un appuntamento - sia esso per l’ISEE minorenni al CAF Acli o per la domanda al Patronato Acli – o di compilare la form online per l’invio delle informazioni e dei documenti necessari alla richiesta dell’assegno temporaneo per i figli minori.

Banner sito web AssegnoFigli2021A CHI SPETTA

L’assegno temporaneo per figli minori, è una misura ponte transitoria, operativa dal 1° luglio fino al 31 dicembre 2021.

È una nuova prestazione di sostegno a tutte le famiglie, con figli minori, che non hanno diritto all’assegno al nucleo familiare (ANF) come lavoratori autonomi o disoccupati con un valore ISEE minorenni non superiore a 50.000 euro.

Il beneficio dell’Assegno temporaneo per figli minori decorre dal mese di presentazione della domanda, ma per le domande presentate entro il 30 settembre 2021, verranno corrisposte le mensilità arretrate di luglio e agosto.

I REQUISITI PER CHIEDERE L'ASSEGNO

Per chiedere l'assegno temporaneo per figli minori è necessario far valere, tutti i seguenti requisiti:

Requisiti di cittadinanza, residenza e soggiorno

  • Essere cittadino italiano o di uno Stato dell’Unione Europea, o suo familiare, titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, ovvero essere cittadino di uno Stato non appartenente all’Unione Europea, in possesso del permesso di soggiorno UE per lungo periodo o per motivi di lavoro o di ricerca della durata di almeno sei mesi.
  • Essere soggetto al pagamento dell’IRPEF in Italia.
  • Essere domiciliato e residente in Italia ed avere figli minori di 18 anni a carico.
  • Essere residente in Italia da almeno due anni, anche non continuativi, ovvero essere titolare di un contratto di lavoro a tempo indeterminato oppure a tempo indeterminato di almeno sei mesi.

Situazione economica

  • Il nucleo familiare del richiedente deve avere un’attestazione ISEE minorenni in corso di validità.
  • L’assegno unico è compatibile con il Reddito di Cittadinanza e con altri aiuti economici per i figli minori erogati dagli enti pubblici locali.

 

MAGGIORI INFORMAZIONI SU http://www.assegnounico2021.info/

 

 

COMUNICATO STAMPA

PADOVA, 15 SETTEMBRE 2021

“Le scuole professionali come vere e proprie scuole di comunità”

Il saluto di avvio per l’anno formativo 2021-2022 a tutti gli studenti delle Scuole di Formazione Professionale del Veneto dell’Assessore Regionale Elena Donazzan e del presidente di Forma Veneto Giorgio Sbrissa

Un anno formativo di ripartenza quello che gli oltre 20.000 studenti della Formazione Professionale del Veneto non vedono l’ora di iniziare. C’è infatti aria nuova, di festa in questo inizio d’anno particolare tra le regole di accesso agli edifici scolastici e di convivenza in aula e negli spazi comuni ma è chiara la gioia da parte degli studenti di poter ripartire in presenza. donazzan2

Un vociare di saluti e entusiasmi, di festa appunto, traspare negli sguardi oltre le mascherine e nei piccoli gruppi per classe in cui sono divisi agli ingressi indicano quanto sia desiderata la frequenza in presenza di aule e laboratori dopo quasi due anni di formazione a distanza.

Il presidente di Forma Veneto Giorgio Sbrissa sottolinea come “nonostante la formazione a distanza e le regole sanitarie della pandemia i nostri studenti non abbiano mai smesso comunque di frequentare una parte delle lezioni nei laboratori. La parte pratica indispensabile, assieme allo studio, per diventare i professionisti di domani nei vari settori di loro impegno. Quasi 90 sedi, circa 1.100 corsi e appunto oltre 20.000 studenti, con i loro formatori qualificati per dare un servizio ai giovani, alle loro famiglie e alle  imprese oggi ripartono con la voglia di lasciarsi alle spalle il periodo non semplice che si sta vivendo.

L’Assessore regionale alla Formazione Professionale Elena Donazzan, nel suo saluto agli studenti e alle loro famiglie sottolinea come il sistema della formazione professionale del Veneto abbia saluto affrontare il periodo con forza e determinazione per garantire il servizio ma anche nella ripartenza odierna lo sta facendo con entusiasmo e responsabilità. E rivolgendosi direttamente agli studenti ricorda:  “Sono stati due anni complicati, ma la Scuola della Formazione Professionale del Veneto ha saputo reagire con la cultura del fare e la passione per il lavoro. Questa è una scuola che insegna a voi ragazzi ad usare la testa con spirito critico e pratico: vi insegna il senso del dovere per il lavoro che andrete a fare e vi fa crescere con la mentalità di chi sa affrontare i problemi della vita per farli diventare la realizzazione di un sogno. La Regione del Veneto crede che le scuole della Formazione Professionale siano vere e proprie scuole di comunità, e per questo le sostiene. FORMA Veneto, con la sua presenza capillare su tutto il nostro territorio e la qualità dei suoi educatori, è un punto di riferimento per voi, per le vostre famiglie e per la Regione.”

E con l’augurio da parte nostra a tutti gli studenti delle scuole di formazione aderenti a Forma Veneto (CNOS FAP Veneto – Centro nazionale opere salesiane formazione e aggiornamento professionale, DIEFFE – Cooperativa Sociale, ENAIP Veneto I.S. – Ente Nazionale Acli Istruzione Professionale, FICIAP Veneto – Federazione italiana centri istruzione e addestramento professionale, FEDFORM Veneto - Federazione Enti di Formazione Professionale e gli altri enti partecipanti) con entusiasmo siamo pronti ad accoglierli e ripartire con tutte le nostre attività di formazione nei percorsi triennali a qualifica e di diploma professionale.

Contatti:

Forma Veneto Via Ansuino da Forli, 64/a 35134 Padova tel. 049 8658941 email: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Ti incuriosisce il tema dell’economia sociale e solidale? Vuoi sentire la voce di alcune realtà del nostro territorio?

banner employsse

Il 29 settembre dalle 9.30 alle 11.30 Enaip Veneto con il progetto EMPLOYSSE organizza un evento online intitolato “Economia Sociale e Solidale nel nostro territorio: imprenditoria sociale, opportunità occupazionali e crescita futura”. Sarà l’occasione di scoprire alcuni attori veneti come Asvess – Associazione Veneta per lo sviluppo sostenibile (www.asvess.it), Equo Garantito (https://www.equogarantito.org/) e Progetto Quid (https://www.quidorg.it/) e conoscere il progetto EMPLOYSSE (CLICCA QUI per maggiori informazioni)

 

Questo è il link per partecipare tramite la piattaforma Zoom: https://us06web.zoom.us/j/89916599951

 

Ti aspettiamo!

 

#employsse #sse #ersamus+ #socialsolidarityeconomy #economiasociale #VET #formazioneprofessionale

Attachments:
Download this file (Agenda ME EmploySSE.pdf)Agenda ME EmploySSE.pdf[ ]490 kB

Page 1 of 28

ABOUT CHANGE : come l'incontro tra persone e l'esperienza di ENAIP Veneto possono trasformare e cambiare le vite