Alle premiazioni del progetto “Plogging a Verona organizzato da AMIA Verona Spa, gli studenti scaligeri portano a casa ben 4 premi con i video realizzati per il concorso.Sensibilità e creatività per la tutela ambientale della città e per lanciare un appello contro l’abbandono dei rifiuti.

È stata una cerimonia partecipata e ricca di entusiasmo quella che si è tenuta nei giorni scorsi presso la sede di Verona di ENAIP Veneto di via Bencivenga Biondani alla presenza dei vertici di AMIA Verona Spa e degli studenti e formatori.

Motivo dell’entusiasmo la consegna dei riconoscimenti ai teams degli studenti che hanno partecipato e vinto con i loro video il concorso di Amia Verona Spa nell’ambito delle iniziative finalizzate a sensibilizzare i giovani alle tematiche ambientali e in particolare al corretto conferimento dei rifiuti. Promosso per il secondo anno, il concorso “Plogging a Verona” è rivolto agli allievi delle scuole secondarie di secondo grado del Comune di Verona e ha l’importante scopo di porre all’attenzione dei ragazzi il tema dell’abbandono dei rifiuti e del rispetto dell’ambiente.amia1

Ma cos’è il plogging? E’ un’attività sportiva nata in Svezia e consiste nella raccolta dei rifiuti mentre si corre o si passeggia. La particolare attività combina l’esercizio fisico con la pulizia di parchi, marciapiedi, viali, insomma di tutti gli spazi comuni pubblici vissuti quotidianamente dei cittadini.

Il senso civico, tanto richiamato in questo periodo, si riferisce ad un insieme di comportamenti ed atteggiamenti che attengono al rispetto degli altri e delle regole di vita in una comunità. Con questo concorso si vuole quindi offrire ai giovani la possibilità di dimostrare, attraverso la creazione di brevi video, che possono essere protagonisti di azioni esemplari anche per gli adulti. Non è raro infatti vedere persone di tutte le età abbandonare a terra una sigaretta, uno scontrino e imballaggi vari. Amia Verona Spa si occupa anche dello spazzamento e della pulizia della città ma a nulla serve l’impegno continuo degli operatori se alcuni cittadini non rispettano le regole in merito al conferimento dei rifiuti.

Quale migliore azione se non quella di sensibilizzare e coinvolgere i giovani che possono realmente cambiare i comportamenti di tutti e promuovere azioni positive per il futuro della nostra città?

In questa edizione 2021/22 hanno partecipato due grandi scuole di Verona, il Liceo Carlo Montanari e l’ENAIP VENETO SFP DI VERONA, con circa 200 ragazzi.

Il premio alla scuola con più ragazzi partecipanti è andato all’ENAIP in quanto ben 120 studenti si sono suddivisi in piccoli gruppi per creare tantissimi video con l’obiettivo di lanciare un messaggio di rispetto ambientale.

Sono stati poi riconosciuti diversi premi ad entrambe le scuole per i singoli video:

  • PREMIO PIU’ ESPRESSIVO a due ragazzi della classe 1C di ENAIP VERONA per il video “Responsabilità”
  • PREMIO PIU’ SPIRITOSO a 4 ragazzi della classe 1B di ENAIP VERONA per il video “Verona pulita”
  • PREMIO PIU’ CREATIVO a 5 ragazzi della classe 2B di ENAIP VERONA per il video “Poison Game”
  • PREMIO PIU’ SPONTANEO a 4 ragazzi della classe 2C di ENAIP VERONA per il video Il mondo dipende da noi”.
  • PREMIO PIU’ ORIGINALE alla classe 2BSU del Liceo Carlo Montanari per il video “Il foglio salvato”

Lusinghiere e incoraggianti le parole rivolte ai partecipanti da parte di Bruno Tacchella presidente di AMIA VERONA SPA :  “Complimenti ragazzi e ragazze – si congratula il presidente di Amia Bruno Tacchella - perché ciascuno col proprio passo avete dimostrato quanto i comportamenti virtuosi siano fondamentali e quanto importante sia l’interconnessione tra ambiente e salute”. E prosegue: “La tutela dell’ambiente è da sempre una delle priorità di Amia e di questa Amministrazione, ma sappiamo bene che solo con la collaborazione di tutti si possono ottenere risultati veramente importanti. I vostri video sono belli, coinvolgenti, fantasiosi e dimostrano il vostro impegno per la pulizia e il decoro della nostra città. E’ proprio attraverso iniziative come questa che vogliamo continuare a coinvolgere i giovani veronesi e a promuovere azioni di sensibilizzazione per il rispetto dell’ambiente e del mondo che ci circonda. Ringrazio tutti voi, anche i vostri insegnanti, schierati in prima linea nella promozione della cultura ambientale e vi prometto che il nostro impegno, già forte, crescerà sempre di più. I piccoli gesti e le sane abitudini possono davvero fare la differenza”.

«Siamo davvero fieri di quanto realizzato – riprende Giorgio Sbrissa, amministratore delegato Enaip Veneto – e del modo in cui tutti gli studenti si sono impegnati con creatività, idee originali e tanta concretezza nelle immagini e nel linguaggio presenti nei video premiati. L’educazione e la formazione dei tanti giovani (oltre 4.000) che frequentano le 18 sedi di ENAIP nel Veneto è improntata sia nei contenuti professionali ma anche e soprattutto sui valori e quello della sostenibilità e della tutela dell’ambiente è uno dei pilastri importanti. ENAIP Veneto ha fatto propri, nel suo piano strategico, i GOALS 2030 cioè gli obiettivi dell’ONU sullo sviluppo sostenibile e tra questi il numero 11 sulla Sostenibilità delle Città e delle Comunità. Un plauso e un riconoscimento anche da parte nostra alle studentesse e agli studenti per l’ottimo lavoro e ai formatori che li hanno accompagnati nella partecipazione al concorso di AMIA Verona Spa. Con Amia Spa siamo pronti a rilanciare la collaborazione anche su altri fronti che mettano al centro la crescita personale e professionale delle persone, dei lavoratori e che abbiano a cuore la tutela ambientale.”

Nella sola sede di Verona sono stati appunto ben 120 i giovani studenti che hanno partecipato al concorso “Plogging a Verona” di AMIA Spa su un totale di oltre 230 iscritti - oltre il 50 per cento -  che è l’indicatore di come il tema sia tra i più sentiti dai nostri giovani.

 

Qui sotto i link alla playlist coi video premiati di ENAIP sul nostro profili ufficiale YouTube e anche quello alla gallery sul nostro sito:

 

ENAIP VENETO è un’impresa sociale senza scopo di lucro promossa dalle ACLI e attiva dal 1951 nell’ambito della formazione professionale. Presente in tutte e sette le province del Veneto con 18 sedi operative, progetta ed eroga prodotti e servizi di orientamento, formazione e accompagnamento al lavoro.

AMIA Verona Spa è l’Azienda Multiservizi di Igiene Ambientale di Verona che si occupa dell’ambiente e dei servizi collegati per il territorio di riferimento. Da due anni promuove l’attività rivolta alle scuole per la sensibilizzazione sulla tutela ambientale con l’Area Comunicazione e lo specifico Ufficio Scuole e il concorso “Plogging Verona”.


 

Le classi terze del settore elettrico, meccanico e quarto anno di tecnico automazione industriale e tecnico gestione impianti automatizzati, della sede di Piove di Sacco, venerdì scorso sono stati a MECSPE Bologna per visitare ed incontrare aziende del settore meccanico ed automazione industriale.
Un occasione di scambio e confronto per i nostri studenti ❗️
MECSPE è la fiera internazionale di riferimento per l'industria manifatturiera.
L’ECCELLENZA DELLA TECNOLOGIA APPLICATA ALL’INDUSTRIA
Da 20 edizioni infatti, MECSPE è il più grande appuntamento dedicato alle innovazioni per l’industria manifatturiera.
Ecco alcune foto👇
#enaipveneto #piovedisacco #formazioneprofessionale #mecspe2022 #bologna #meccanica #automazione #fiera
 
 
WhatsApp Image 2022 06 10 at 10.38.32 1
 
WhatsApp Image 2022 06 10 at 10.40.13
 
WhatsApp Image 2022 06 10 at 11.01.48

Enaip Veneto a Dolo - Inaugurata la barchessa Est di Villa Ferretti Angeli, sede storica di Enaip: ospita nuovi laboratori e nuove aule tecnologicamente all’avanguardia ed è a basso impatto ambientale.

A breve la villa sarà anche sede operativa di Evta (European Vocational Training Association)

Dolo (Venezia), 10 giugno 2022 – È stata inaugurata ieri sera a Dolo la barchessa Est di Villa Ferretti Angeli, il complesso che dal 1998 ospita in città la formazione professionale di Enaip Veneto, che qui ha una primaria vocazione alla ristorazione. I lavori di ristrutturazione iniziati nel 2019, dopo uno stop legato alla pandemia, si sono finalmente conclusi riportando quest’ala della villa a splendere nuovamente: ora è pronta ad ospitare i nuovi laboratori e le nuove aule dell’ente veneto. WhatsApp Image 2022 06 09 at 22.26.38

Ammonta a 1 milione e 600mila euro l’investimento complessivo servito per portare a compimento il progetto, una spesa importante sostenuta da Enaip Veneto in collaborazione con la Città metropolitana di Venezia. Laboratori di cucina, di pizzeria e pasticceria, di sala e bar, e ancora magazzini, spogliatoi… sono solo alcuni dei nuovi spazi realizzati grazie agli importanti interventi effettuati, che hanno interessato anche il rifacimento della pavimentazione, di infissi e rivestimenti, dei servizi igienici, e ancora degli impianti elettrici, termoidraulici e antincendio. Tutto costruito rispettando i massimi criteri di efficienza energetica e utilizzando altissimi standard tecnologici e digitali.

Grande partecipazione ieri sera a Villa Ferretti per il taglio del nastro ufficiale, in una cerimonia avviata con saluti d’apertura affidati a Sandro Dal Piano, direttore della Comunicazione di Enaip Veneto,che ha visto presenti, accanto ai responsabili di Enaip Veneto e ai numerosi ragazzi intervenuti a fare festa con le loro famiglie, i rappresentanti delle istituzioni locali e regionali, di associazioni di categoria e di alcune importanti imprese del territorio che da anni collaborano con Enaip.

«Siamo davvero fieri di quanto realizzato – ha esordito Giorgio Sbrissa, amministratore delegato Enaip Veneto – e del modo in cui l’abbiamo fatto: questo è un progetto che ha messo in rete un’impresa pubblica, la Città metropolitana di Venezia e un’azienda privata per restituire alla comunità un edificio culturale e storico. Guardando la villa, penso alla fortuna dei nostri studenti di Dolo che possono godere di tale bellezza: è senz’altro un ponte per avvicinarli alla cultura e alla storia della nostra regione». «Villa Ferretti ha l’ambizione di diventare un polo formativo di eccellenza per il territorio e non solo – ha poi concluso – visto l’elevata richiesta a livello nazionale di figure specializzate e competenti nel settore della ristorazione. Enaip forma i giovani perché siano volano di quei cambiamenti e quell’innovazione richiesti oggi alle imprese per sopravvivere e competere nell’attuale scenario economico globale».

Sbrissa ha poi annunciato che Villa Ferretti Angeli a breve diventerà anche la sede italiana di Evta (European Vocational Training Association), associazione di cui è presidente e che rappresenta i più importanti enti europei impegnati nella formazione professionale.

WhatsApp Image 2022 06 10 at 09.04.58A sottolineare la vocazione internazionale del centro, le parole di Santo Romano, direttore Area Politiche economiche, capitale umano e programmazione comunitaria della Regione del Veneto:  «Tengo davvero a evidenziare che il respiro internazionale del polo inaugurato è una conferma della qualità dei percorsi formativi che vengono erogati nella Regione del veneto e dell'attenzione speciale per i giovani e per lo sviluppo delle loro competenze in funzione di un veloce e coerente inserimento nel mercato del lavoro».

A portare i saluti del sindaco Luigi Brugnaro è intervenuto Enrico Gavagnin, consigliere della Città metropolitana di Venezia: «Come Città metropolitana ci siamo impegnati per trovare le risorse necessarie per migliorare la struttura e soprattutto dotare Villa Angeli degli standard adeguati. Gli studenti sono il futuro su cui investire, i giovani lo sono a prescindere. È un dovere per le istituzioni garantire risorse e impegno perché gli edifici che ospitano i ragazzi siano sempre accoglienti e sicuri».

Complimentandosi per il lavoro svolto,  Stefano Miotto, direttore Confindustria Veneto Siav ha inviato una dichiarazione:: «Enaip Veneto da anni sta portando avanti un importante intervento culturale verso i giovani e le famiglie in merito alla formazione tecnica, per toglierle cioè di dosso quell’etichetta di “cenerentola” dell’istruzione. Una regione come la nostra ha bisogno di tecnici specializzati: la domanda da parte delle imprese c’è, ma i giovani non rispondono. Gli ultimi dati – ha sottolineato ancora – ci dicono che di fatto “esportiamo”, non solo all’estero ma anche in altre regioni, più giovani di quanti ne attraiamo. Ma le nostre aziende hanno bisogno di loro».

A conclusione della serata, la benedizione della barchessa da parte di don Luca Facco, vicario del vescovo di Padova e di don Francesco Mascotto arciprete della Parrocchia di Dolo. Infine per tutti gli ospiti un buffet preparato e allestito dagli studenti del corso per “operatore alla ristorazione: servizi di sala e bar” di Dolo.

Anche in questa sede Enaip gli studenti e i formatori del comparto ristorazione sono coinvolti nel progetto “Life Foster”: speciali moduli formativi sono cioè dedicati a una cucina più sostenibile e allo stesso tempo di qualità, per contribuire alla lotta allo spreco alimentare proprio partendo dall’educazione dei professionisti di domani.

Nella sola sede di Dolo sono 150 i giovani studenti che attualmente frequentano i corsi proposti da Enaip, a conferma del valore riconosciuto dai ragazzi e dalle loro famiglie alla formazione professionale e alle concrete opportunità professionali offerte: oltre l’80% degli studenti qualificati Enaip a un anno dalla qualifica trova occupazione.

 

LINK UTILI : registrazione della diretta Facebook https://fb.watch/dyGuVWJv4m/

 

 

Enaip Veneto è un’impresa sociale senza scopo di lucro promossa dalle ACLI e attiva dal 1951 nell’ambito della formazione professionale. Presente in tutte e sette le province del Veneto con 18 sedi operative, progetta ed eroga prodotti e servizi di orientamento, formazione e accompagnamento al lavoro.

 


Schermata 2022 06 08 alle 14.31.12

 

 

Gli highlights della Settimana Europea per la Formazione Professionale 2022

Un'eccezionale serie di eventi regionali, nazionali e locali ha reso la sesta edizione della European Vocational Skills Week (#EVSW, Settimana Europea della Formazione Professionale) un evento indimenticabile e ricco di spunti di riflessione, grazie ai numerosi webinar e alle coinvolgenti tavole rotonde presiedute dai principali attori della Formazione Professionale.

Gli eventi della Settimana (16-20 maggio) hanno esplorato principalmente il tema dell'IeFP e della transizione verde, ma hanno toccato anche una serie di argomenti più ampi, come l’upskilling e reskilling delle persone per aiutarle a beneficiare della trasformazione digitale in Europa.

I VET Excellence Awards – la celebrazione dell’eccellenza nella Formazione Professionale

La Settimana non ha mancato di offrire iniziative e attività per tutti. Il programma comprendeva centinaia di eventi associati e un evento di alto livello organizzato dalla Commissione europea (18-19 maggio), insieme ai premi per l’eccellenza nell'Istruzione e Formazione Professionale, che hanno celebrato esempi eccellenti di pratiche in questo ambito. Potete ripercorrere l’intera cerimonia di premiazione qui: https://ec.europa.eu/social/vocational-skills-week/awards_en.

La Settimana non finisce qui!

Ci sono ancora tanti modi per partecipare:

  1. Collegare gli eventi alla Settimana 

L’IeFP dovrebbe essere celebrata ogni giorno: ecco perché potete ancora registrare i vostri eventi in programma fino a fine anno nell’ambito della EVSW. In cambio riceverete innumerevoli risorse ed informazioni utili per supportarvi a promuoverli.

  1. Condividere una VET story

Cogliete l’opportunità di condividere la vostra VET story per ispirare sempre più persone a #DiscoverYourTalent e a scoprire le #EUVocationalSkills. 

  1. Scoprire gli eventi collegati alla Settimana

La piattaforma ufficiale raccoglie già più di 1000 eventi, con un impatto stimato di oltre mezzo milione di persone in 29 Paesi diversi.

  1. Lasciarsi ispirare

Visitate la selezione di VET stories disponibile sul sito della Settimana per scoprire come la Formazione Professionale abbia impattato positivamente sulla vita di molte persone.

#EVSW in breve

ENAIP NET è uno dei National Contact Points della Settimana Europea della Formazione Professionale, nominato dalla Commissione Europea. Lanciata nel 2016, questa iniziativa riunisce tutti gli attori dell’IeFP: insegnanti, organizzazioni, aziende, studenti e formatori. L’obiettivo è di evidenziare insieme i numerosi vantaggi che la Formazione Professionale offre a giovani e adulti. Con un occhio alle competenze future che saranno richieste e l'altro alle realtà dell'attuale mercato del lavoro, l'IeFP mira a dotare tutti delle competenze di qualità necessarie per sviluppare il loro vero potenziale.


 Menzione speciale che alcuni ragazzi di ENAIP VENETO sede di Padova hanno avuto stamattina in Regione Veneto

con l'Assessore Elena Donazzan. 

Il  contest "Talenti al lavoro", è finalizzato a stimolare la partecipazione attiva degli studenti delle scuole aderenti all’iniziativa e a premiare la creatività di coloro che si distingueranno per aver saputo valorizzare al meglio il proprio curriculum. Il premio, che sarà consegnato dall’Assessore regionale all’istruzione, Donazzan, formazione e lavoro, offre ai vincitori l'opportunità di svolgere, al termine del ciclo scolastico, un’esperienza presso un’azienda prestigiosa del territorio veneto, quale ad esempio un tirocinio, una visita studio aziendale, la partecipazione ad eventi organizzati dall’azienda, la partecipazione ad un project work.

Il presente Contest è finalizzato a premiare la creatività degli studenti iscritti alle scuole aderenti al progetto che più si distingueranno per la capacità di rappresentare l’importante ruolo che un buon curriculum riveste nell’accesso al mondo del lavoro. 

Oggetto del Contest è pertanto la realizzazione di un elaborato capace di rappresentare il ruolo fondamentale che un buon curriculum riveste per accedere al mondo del lavoro

ECCO LE FOTO DELLA PREMIAZIONE 👇

2022 06 07 15.06.36

2022 06 07 15.06.28

2022 06 07 15.06.20

In allegato l'elaborato realizzato

 


COMUNICATO STAMPA


LA SALUTE NEL PIATTO: VINCE LA RICETTA DELL’ENAIP DI NOALE
Per il secondo anno consecutivo l’istituto veneziano presenta il piatto valutato come il migliore
A settembre gli studenti seguiranno una masterclass con i cuochi di Health Chef®
Noale, 26 maggio 2022 - La corona del vincitore resta a Noale: è ancora la sede di ENAIP VENETO della città
veneziana a proporre la migliore ricetta del progetto La Salute nel Piatto, promosso dal
coordinamento delle sette LILT del Veneto. La seconda edizione dell’iniziativa ha eletto miglior
piatto la ricetta del Burger ai fagioli di Lamon Igp, carrot bread all’aglio orsino, asparagi verdi di
Badoere Igp, petali di cipolle e arance, realizzato dagli studenti guidati dai formatori  Mattia Callegaro (chef) ed Alessandro Fusco (maitre). 
A contendersi la vittoria sono state 13 ricette presentate da circa 120 studenti appartenenti a sette
istituti superiori regionali.
La Salute nel Piatto è una proposta che si rivolge agli studenti degli istituti alberghieri e
professionali con indirizzo di ristorazione e si compone di due fasi: una prima, in cui gli studenti
apprendono i fondamenti del Piatto del Mangiar Sano creato dagli esperti di nutrizione della
Harvard TH Chan School of Public Health e che prevede, in un piatto ideale, il 50 per cento di
verdura/frutta, il 25 per cento di fonti di proteine e il 25 per cento di carboidrati complessi.
Successivamente, gli studenti realizzano una ricetta secondo queste e altre indicazioni e tale
proposta viene valutata da una commissione di esperti di nutrizione, che eleggono la vincitrice sulla
base di determinati parametri tra i quali, ad esempio, la conformità alla proporzionalità del Piatto
della Salute, i metodi di cottura, la replicabilità domestica.
“L’alimentazione è il punto di partenza per quelli che identifichiamo come “corretti stili di vita” –
ha sottolineato Dino Tabacchi, coordinatore pro tempore delle LILT venete –. La cura del nostro
organismo per vivere bene e mantenersi il più possibile in buona salute, parte da ciò che mangiamo:
trasmettere in modo pragmatico questo concetto ai cuochi del futuro significa avere dei grandi
alleati per mangiare gustoso e sano, valorizzando contemporaneamente le stagionalità e le
territorialità”.
Il progetto ha ottenuto il patrocinio della Regione e il supporto dell’Assessorato alla Pubblica
Istruzione. “Il progetto ‘La Salute nel Piatto’ – il commento di Elena Donazzan, assessore
regionale all’Istruzione - si è riconfermato anche quest'anno una preziosa occasione per promuovere
una maggior consapevolezza tra gli studenti e le studentesse degli istituti alberghieri del Veneto
sull'importanza della scelta di ingredienti volti ad una corretta alimentazione, sui metodi di cottura
più sani perché riducono al minimo le alterazioni delle proprietà e la formazione di possibili
composti dannosi e, infine, sull'opportunità di preferire sempre in cucina le eccellenze
agroalimentari del nostro territorio. La consapevolezza deve partire appunto dalla scuola, laddove
stiamo formando oggi i professionisti della ristorazione del prossimo futuro: chi si occuperà
dell'alimentazione altrui dovrà avere tutti gli strumenti per poter conoscere la corretta
proporzionalità dei piatti e del modo più consono per realizzarli, ma anche poter essere
ambasciatore di quanto il nostro territorio offre in termini di tradizione e di stagionalità, all'insegna
di quel Made in Italy tanto amato nel mondo. Un doveroso ringraziamento al Coordinamento LILT
del Veneto per aver creduto anche quest'anno in questa iniziativa che mette al centro lo studente,
responsabilizzandolo verso i suoi coetanei, verso la sua famiglia e i suoi affetti e, infine, verso
l'occupazione che lo attende al termine del suo percorso formativo”.
Per l’Istituto Oncologico Veneto, ente patrocinatore dell’iniziativa, sono intervenute il direttore
generale Patrizia Benini e il direttore sanitario Anna Maria Saieva. "Che quello che scegliamo di
mettere in tavola giochi un ruolo importante sul nostro benessere è cosa nota – ha ricordato Benini -
, che ci siano alimenti salutari da prediligere è cosa altrettanto risaputa così come i decantati stili di
vita da promuovere tra le giovani generazioni. Ma a volte questi concetti rimangono astratti,
abbozzati, ridotti a buoni propositi lontani dalla realtà. Ha saputo andare molto sul concreto invece
il Coordinamento LILT del Veneto che ha richiesto la realizzazione di "piatti" coerenti con le
raccomandazioni fornite dagli esperti di sana alimentazione e con le indicazioni fornite dal Fondo
Mondiale per la Ricerca sul Cancro (WCRF). Ringrazio pertanto la LILT e la Regione del Veneto
per la sinergia con noi, ringrazio altresì il nostro Daniele Nucci, dietista del Servizio di Dietetica e
Nutrizione Clinica dello IOV, tra i componenti la commissione di esperti che ha valutato gli
elaborati. Mi complimento soprattutto con gli studenti vincitori, con l'augurio che facciano tesoro di
quest'esperienza di sana alimentazione, trasformandola in un modus vivendi”.
Il Burger vincitore è stato scelto perché prevede l’utilizzo delle verdure in tutte le sue preparazioni e
l’uso dei legumi come fonte proteica vegetale, scelta in linea con i princìpi di sostenibilità
alimentare per la salute del pianeta e dell’organismo. Inoltre il piatto valorizza la stagionalità e la
provenienza territoriale degli ingredienti utilizzando metodi di cottura e preparazioni facilmente
replicabili anche in ambiente domestico.
I vincitori avranno dunque la possibilità di seguire una masterclass con i cuochi di Health Chef® su
un piatto approvato dal comitato scientifico. Health Chef® è un progetto di Venicepromex –
Agenzia per l’internazionalizzazione del Sistema camerale veneto, “Nasce con lo scopo di
promuovere uno stile di vita equilibrato, partendo dall’alimentazione. Il progetto è guidato da un
Comitato Scientifico di eccellenza composto da professionisti della scienza e della cucina.
l’obiettivo di Health Chef® consiste nel contribuire al miglioramento delle abitudini alimentari e
nell’aumentare la consapevolezza delle persone rispetto al cibo e alla nutrizione”
(www.healthchef.it).
Durante la cerimonia di questa mattina, la dirigente dell’istituto, Sabrina Busatto, ha accolto la
delegazione di rappresentanza delle LILT composta dal coordinatore Tabacchi e da Alessandro
Gava (presidente LILT Treviso), Carlo Pianon (presidente LILT Venezia), Anna Maria Angeli
(consigliera LILT Rovigo), nonché il sindaco di Noale, Patrizia Andreotti, in rappresentanza
dell’amministrazione locale e Giovanni Poles, direttore della UOC Cure Palliative dell’Ulss 3.

20220526 114819


Page 1 of 37

ABOUT CHANGE : come l'incontro tra persone e l'esperienza di ENAIP Veneto possono trasformare e cambiare le vite



ENAIP Veneto I.S. via A. da Forlì, 64/a - 35134 Padova (PD) P.IVA 02017870284 - C.F. 92005160285
Save
Cookies user prefences
We use cookies to ensure you to get the best experience on our website. If you decline the use of cookies, this website may not function as expected.
Accept all
Decline all
Read more
Analytics
Tools used to analyze the data to measure the effectiveness of a website and to understand how it works.
Google Analytics
Accept
Decline
Marketing
Set of techniques which have for object the commercial strategy and in particular the market study.
Facebook
Accept
Decline
Quantcast
Accept
Decline
Functional
Tools used to give you more features when navigating on the website, this can include social sharing.
AddThis
Accept
Decline