IN PARTENZA I LAVORI PER LA PASSERELLA DI ACCESSO A VILLA FERRETTI ANGELI SEDE DELLA SCUOLA DI ENAIP

Un'opera tanto attesa quanto essenziale per facilitare l'accesso alla nostra Scuola di Formazione Professionale di Villa Ferretti Angeli. passerella dolo 1 Essenziale per la sicurezza degli studenti, per il raggiungimento della fermata dell'autobus sulla statale 11, per la fruizione del parco e in generale per ricongiungere, dopo anni dalla rimozione del vecchio ponte, la riva nord e la riva sud del Naviglio del Brenta e quindi le attività e le abitazioni dei cittadini dolesi.

Non possiamo che essere felici di questa iniziativa dell'amministrazione comunale, tanto attesa dai nostri studenti, dalle loro famiglie e dai docenti e che riguarda il riordino di tutta l'area contigua del parco e delle rive del Naviglio del Brenta. 

Qui di seguito la news del Comune di Dolo e le dichiarazioni del sindaco Gianluigi Naletto e dell'assessore Matteo Bellomo.

------------

𝗜 𝗟𝗔𝗩𝗢𝗥𝗜 𝗣𝗘𝗥 𝗟𝗔 𝗥𝗜𝗖𝗢𝗦𝗧𝗥𝗨𝗭𝗜𝗢𝗡𝗘 𝗗𝗘𝗟𝗟𝗔 𝗣𝗔𝗦𝗦𝗘𝗥𝗘𝗟𝗟𝗔 𝗗𝗜 𝗩𝗜𝗟𝗟𝗔 𝗔𝗡𝗚𝗘𝗟𝗜 𝗣𝗥𝗢𝗡𝗧𝗜 𝗔 𝗣𝗔𝗥𝗧𝗜𝗥𝗘

Oltre un milione e 950.000 euro per due importanti interventi, finalmente a definizione dei danni del tornado 2015.

Grazie al corposo lavoro di coordinamento che il Comune di Dolo ha intessuto per ottenere gli assensi e la partecipazione fattiva di Regione del Veneto e Veneto Strade Spa, è stato oggi approvato dalla Giunta Comunale lo schema di convenzione che consentirà di ‘sbloccare’ l’intervento di ‘Ripristino delle alberature e delle sponde del Naviglio Brenta, nonché delle aree verdi contermini danneggiate dall’evento atmosferico calamitoso dell’8 luglio 2015 con destinazione a uso pubblico’, progetto steso in Riviera nel 2018 e poi passato all’analisi degli enti sovraordinati.

In sostanza: la ripartizione dei fondi nazionali e regionali destinati al risanamento delle opere pubbliche danneggiate dal tornado abbattutosi in Riviera nel 2015 aveva fatto segnare un risparmio di oltre un milione e mezzo di euro.

L’Amministrazione Comunale dolese aveva peraltro provveduto, a sua volta, a vincolare anche risorse a carico del proprio bilancio, derivanti da risparmi, per finalità di ricostruzione pubblica.

𝗗𝗼𝗽𝗼 𝘂𝗻 𝗹𝘂𝗻𝗴𝗼 𝘁𝗲𝗺𝗽𝗼, 𝗻𝗲𝗰𝗲𝘀𝘀𝗮𝗿𝗶𝗼 𝗮𝗹 𝗿𝗮𝗰𝗰𝗼𝗿𝗱𝗼 𝗰𝗼𝗻 𝗥𝗲𝗴𝗶𝗼𝗻𝗲 𝗲 𝗩𝗲𝗻𝗲𝘁𝗼 𝗦𝘁𝗿𝗮𝗱𝗲, 𝗼𝗴𝗴𝗶 - 𝗳𝗶𝗻𝗮𝗹𝗺𝗲𝗻𝘁𝗲 - 𝘀𝗶 𝗰𝗵𝗶𝘂𝗱𝗲 𝗶𝗹 𝗽𝗲𝗿𝗰𝗼𝗿𝘀𝗼 𝗮𝗺𝗺𝗶𝗻𝗶𝘀𝘁𝗿𝗮𝘁𝗶𝘃𝗼 𝗰𝗵𝗲 𝘃𝗲𝗱𝗲 𝗶𝗹 𝗖𝗼𝗺𝘂𝗻𝗲 𝗱𝗶 𝗗𝗼𝗹𝗼 𝗰𝗮𝗽𝗼𝗳𝗶𝗹𝗮 𝗲 𝗰𝗼𝗼𝗿𝗱𝗶𝗻𝗮𝘁𝗼𝗿𝗲 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗲 𝗮𝘁𝘁𝗶𝘃𝗶𝘁𝗮̀ 𝗲 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗮 𝗱𝗶𝗿𝗲𝘇𝗶𝗼𝗻𝗲 𝗱𝗲𝗶 𝗹𝗮𝘃𝗼𝗿𝗶 𝗽𝗲𝗿 𝗹𝗮 𝗿𝗲𝗮𝗹𝗶𝘇𝘇𝗮𝘇𝗶𝗼𝗻𝗲, 𝗻𝗲𝗹 𝗽𝗿𝗼𝗽𝗿𝗶𝗼 𝘁𝗲𝗿𝗿𝗶𝘁𝗼𝗿𝗶𝗼, 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗮 𝗽𝗮𝘀𝘀𝗲𝗿𝗲𝗹𝗹𝗮 𝗰𝗶𝗰𝗹𝗼𝗽𝗲𝗱𝗼𝗻𝗮𝗹𝗲 𝗱𝗶 𝗩𝗶𝗹𝗹𝗮 𝗔𝗻𝗴𝗲𝗹𝗶 𝗰𝗼𝗻 𝗮𝗰𝗰𝗲𝘀𝘀𝗼 𝗱𝗮𝗹𝗹𝗮 𝗥𝗲𝗴𝗶𝗼𝗻𝗮𝗹𝗲 𝟭𝟭 𝗲 𝗽𝗲𝗿 𝗹𝗮 𝘀𝗶𝘀𝘁𝗲𝗺𝗮𝘇𝗶𝗼𝗻𝗲 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗲 𝗿𝗶𝘃𝗲 𝗶𝗻 𝗹𝗼𝗰𝗮𝗹𝗶𝘁𝗮̀ 𝗠𝘂𝘀𝗮𝘁𝘁𝗶 𝗰𝗼𝗻 𝗿𝗶𝗽𝗶𝗮𝗻𝘁𝘂𝗺𝗮𝘇𝗶𝗼𝗻𝗲 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗲 𝗮𝗹𝗯𝗲𝗿𝗮𝘁𝘂𝗿𝗲.

Anche Pianiga, pure colpita dal tornado del 2015, beneficerà di questa azione, vedendo realizzata una passerella ciclopedonale nella frazione di Cazzago.

Commentano 𝗦𝗶𝗻𝗱𝗮𝗰𝗼 𝗡𝗮𝗹𝗲𝘁𝘁𝗼 e 𝗩𝗶𝗰𝗲𝘀𝗶𝗻𝗱𝗮𝗰𝗼 𝗕𝗲𝗹𝗹𝗼𝗺𝗼: ‘𝘖𝘭𝘵𝘳𝘦 1.956.000 𝘦𝘶𝘳𝘰 𝘥𝘦𝘴𝘵𝘪𝘯𝘢𝘵𝘪 𝘢𝘭 𝘵𝘦𝘳𝘳𝘪𝘵𝘰𝘳𝘪𝘰, 𝘱𝘦𝘳 𝘭𝘢 𝘳𝘦𝘢𝘭𝘪𝘻𝘻𝘢𝘻𝘪𝘰𝘯𝘦 – 𝘢𝘵𝘵𝘦𝘴𝘪𝘴𝘴𝘪𝘮𝘢 𝘦 𝘨𝘪𝘶𝘯𝘵𝘢 𝘢 𝘴𝘦𝘨𝘶𝘪𝘵𝘰 𝘥𝘪 𝘶𝘯𝘰 𝘴𝘧𝘰𝘳𝘻𝘰 𝘤𝘰𝘯𝘨𝘪𝘶𝘯𝘵𝘰 𝘵𝘳𝘢 𝘊𝘰𝘮𝘶𝘯𝘦 𝘥𝘪 𝘋𝘰𝘭𝘰, 𝘙𝘦𝘨𝘪𝘰𝘯𝘦 𝘦 𝘝𝘦𝘯𝘦𝘵𝘰 𝘚𝘵𝘳𝘢𝘥𝘦 𝘚𝘱𝘢 – 𝘥𝘪 𝘰𝘱𝘦𝘳𝘦 𝘵𝘢𝘯𝘵𝘰 𝘪𝘮𝘱𝘰𝘳𝘵𝘢𝘯𝘵𝘪 𝘱𝘦𝘳 𝘭𝘢 𝘤𝘪𝘵𝘵𝘢̀. 𝘐 𝘵𝘦𝘤𝘯𝘪𝘤𝘪 𝘪𝘯𝘤𝘢𝘳𝘪𝘤𝘢𝘵𝘪 𝘥𝘢 𝘝𝘦𝘯𝘦𝘵𝘰 𝘚𝘵𝘳𝘢𝘥𝘦, 𝘧𝘳𝘢 𝘭’𝘢𝘭𝘵𝘳𝘰, 𝘩𝘢𝘯𝘯𝘰 𝘨𝘪𝘢̀ 𝘱𝘳𝘰𝘯𝘵𝘪 𝘪 𝘱𝘳𝘰𝘨𝘦𝘵𝘵𝘪 𝘦𝘴𝘦𝘤𝘶𝘵𝘪𝘷𝘪 𝘦 𝘷𝘦𝘳𝘢𝘮𝘦𝘯𝘵𝘦 𝘢 𝘣𝘳𝘦𝘷𝘦 𝘱𝘢𝘳𝘵𝘪𝘳𝘢𝘯𝘯𝘰 𝘤𝘰𝘯 𝘭𝘢 𝘨𝘢𝘳𝘢 𝘱𝘦𝘳 𝘭𝘢 𝘳𝘪𝘤𝘰𝘴𝘵𝘳𝘶𝘻𝘪𝘰𝘯𝘦 𝘥𝘦𝘭𝘭𝘢 𝘱𝘢𝘴𝘴𝘦𝘳𝘦𝘭𝘭𝘢 𝘴𝘶𝘭 𝘕𝘢𝘷𝘪𝘨𝘭𝘪𝘰 𝘦 𝘥𝘦𝘭𝘭𝘢 𝘳𝘪𝘷𝘢. 𝘌’ 𝘶𝘯𝘢 𝘨𝘳𝘢𝘯𝘥𝘦 𝘴𝘰𝘥𝘥𝘪𝘴𝘧𝘢𝘻𝘪𝘰𝘯𝘦, 𝘱𝘦𝘳 𝘯𝘰𝘪, 𝘢𝘷𝘦𝘳𝘦 𝘱𝘰𝘳𝘵𝘢𝘵𝘰 𝘢 𝘤𝘰𝘮𝘱𝘪𝘮𝘦𝘯𝘵𝘰 𝘶𝘯 𝘱𝘳𝘰𝘨𝘦𝘵𝘵𝘰 𝘤𝘩𝘦 𝘨𝘢𝘳𝘢𝘯𝘵𝘪𝘴𝘤𝘦 𝘢𝘭 𝘯𝘰𝘴𝘵𝘳𝘰 𝘵𝘦𝘳𝘳𝘪𝘵𝘰𝘳𝘪𝘰 𝘪𝘭 𝘳𝘪𝘱𝘳𝘪𝘴𝘵𝘪𝘯𝘰 𝘥𝘪 𝘶𝘯’𝘢𝘳𝘦𝘢 𝘷𝘦𝘳𝘥𝘦 𝘯𝘦𝘭𝘭𝘢 𝘱𝘰𝘳𝘵𝘢 𝘥𝘪 𝘢𝘤𝘤𝘦𝘴𝘴𝘰 𝘦𝘴𝘵 𝘦 𝘭𝘢 𝘱𝘪𝘦𝘯𝘢 𝘧𝘳𝘶𝘪𝘣𝘪𝘭𝘪𝘵𝘢̀ 𝘥𝘪 𝘝𝘪𝘭𝘭𝘢 𝘈𝘯𝘨𝘦𝘭𝘪 𝘤𝘩𝘦 𝘤𝘰𝘴𝘪̀ 𝘴𝘢𝘳𝘢̀ 𝘥𝘪𝘳𝘦𝘵𝘵𝘢𝘮𝘦𝘯𝘵𝘦 𝘤𝘰𝘯𝘯𝘦𝘴𝘴𝘢 𝘢𝘭𝘭𝘢 𝘧𝘦𝘳𝘮𝘢𝘵𝘢 𝘥𝘦𝘨𝘭𝘪 𝘢𝘶𝘵𝘰𝘣𝘶𝘴 𝘨𝘢𝘳𝘢𝘯𝘵𝘦𝘯𝘥𝘰 𝘭𝘢 𝘮𝘢𝘴𝘴𝘪𝘮𝘢 𝘴𝘪𝘤𝘶𝘳𝘦𝘻𝘻𝘢 𝘢𝘪 𝘵𝘢𝘯𝘵𝘪 𝘴𝘵𝘶𝘥𝘦𝘯𝘵𝘪 𝘥𝘦𝘨𝘭𝘪 𝘪𝘴𝘵𝘪𝘵𝘶𝘵𝘪 𝘴𝘶𝘱𝘦𝘳𝘪𝘰𝘳𝘪 𝘤𝘩𝘦 𝘭𝘪 𝘩𝘢𝘯𝘯𝘰 𝘴𝘦𝘥𝘦 𝘦 𝘭’𝘢𝘤𝘤𝘦𝘴𝘴𝘪𝘣𝘪𝘭𝘪𝘵𝘢̀ 𝘢𝘭 𝘱𝘢𝘳𝘤𝘰 𝘮𝘰𝘯𝘶𝘮𝘦𝘯𝘵𝘢𝘭𝘦 𝘱𝘦𝘳 𝘤𝘪𝘵𝘵𝘢𝘥𝘪𝘯𝘪 𝘦 𝘵𝘶𝘳𝘪𝘴𝘵𝘪’.

(fonte: Comune di Dolo)

passerella dolo 2

 

acli serviziocivile2024 slider

 

Aperto il nuovo bando per il servizio civile universale

per tutti i giovani dai 18 ai 28 anni!!

 

Scadenza 15 febbraio 2024 ore 14:00

 

ENAIP VENETO in collaborazione con le ACLI delle varie province del Veneto offre l'opportunità per i giovani tra i 18 e i 28 anni di vivere un’esperienza di Servizio Civile presso alcune delle nostre sedi dove si svolge attività formativa e di orientamento per i giovani studenti.Il Servizio Civile Universale dura un anno, con un impegno di 25 ore settimanali e un compenso mensile di € 507,30.

 

 

COSA PREVEDONO PROGETTI:

 

  1. Spazio compiti: potenziamento delle attività didattiche (sostegno scolastico)
  2. Sostegno scolastico e linguistico per minori stranieri. Le attività si concentrano sul potenziamento delle competenze linguistiche dei minori stranieri.
  3. Attività ludico-aggregative nei centri estivi. Consiste in attività trasversali nei periodi di chiusura estiva
  4. Spazio gioco: laboratori ludico-didattici. Concerne l’organizzazione di più momenti a sfondo formativo-intellettuale, dedicati ai minori di diverse fasce di età
  5. Supporto genitorialità: incontri coordinati con genitori ed insegnanti.
  6. Comunicazione: attività di promozione delle attività di progetto e condivisione delle ricadute sociali    

Se interessati è possibile chiedere informazioni telefonando o scrivendo ai nostri referenti delle sedi ENAIP che offrono l'opportunità di svolgere l'esperienza e più precisamente:

 

RESPONSABILE DEL PROGETTO E REFERENTE PER LE INFORMAZIONI :

ENZO DAINESE - tel. 049 970 23 55Cette adresse e-mail est protégée contre les robots spammeurs. Vous devez activer le JavaScript pour la visualiser.  

REFERENTI PER LE SEDI : 

  • BASSANO DEL GRAPPA: LORIS GIURIATTI - tel. 0424 22 70 30 - Cette adresse e-mail est protégée contre les robots spammeurs. Vous devez activer le JavaScript pour la visualiser. 
  • CITTADELLA: NADIA GALLO - tel. 049 940 24 00 - Cette adresse e-mail est protégée contre les robots spammeurs. Vous devez activer le JavaScript pour la visualiser.
  • CONEGLIANO: CHIARA LIESSI - tel. 0438 42 71 82 - Cette adresse e-mail est protégée contre les robots spammeurs. Vous devez activer le JavaScript pour la visualiser. 
  • CONSELVE: ENZO DAINESE - tel. 049 970 23 55Cette adresse e-mail est protégée contre les robots spammeurs. Vous devez activer le JavaScript pour la visualiser.  
  • ISOLA DELLA SCALA: ELENA MIGLIORINI - tel. 045 73 00 289 - Cette adresse e-mail est protégée contre les robots spammeurs. Vous devez activer le JavaScript pour la visualiser. 
  • NOALE: SABRINA BUSATTO - tel. 041 44 01 60 - Cette adresse e-mail est protégée contre les robots spammeurs. Vous devez activer le JavaScript pour la visualiser. 
  • PADOVA: FEDERICA FORZAN - tel. 049 864 15 55 - Cette adresse e-mail est protégée contre les robots spammeurs. Vous devez activer le JavaScript pour la visualiser. 
  • PIOVE d/S: VALENTINA GABURRO - tel. 049 538 43 25 - Cette adresse e-mail est protégée contre les robots spammeurs. Vous devez activer le JavaScript pour la visualiser.  
  • VICENZA: SAMANTA PRIMADEI - tel. 0444 32 66 85 - Cette adresse e-mail est protégée contre les robots spammeurs. Vous devez activer le JavaScript pour la visualiser.

 

ATTENZIONE!!
La candidatura avverrà esclusivamente in modalità on-line: è possibile candidarsi per una sola sede attraverso la piattaforma Domande on Line (DOL) raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo: https://domandaonline.serviziocivile.it.
L’accesso è consentito solo attraverso SPID, il “Sistema Pubblico d'Identità Digitale, con un livello di sicurezza 2.

È possibile richiedere lo SPID con un livello di sicurezza 2 sul sito dell’AGID - Agenzia per l’Italia digitale (Come attivare SPID - Spid) dove sono disponibili tutte le informazioni necessarie, anche con faq. Altre informazioni sono disponibili sito dedicato www.scelgoilserviziocivile.gov.it.

Per approfondire cos'è il Servizio Civile e come si sviluppa all'iterno dei servizi e dei progetti delle ACLI questo il link da consultare : https://www.acli.it/servizio-civile/servizio-civile-chi-siamo/

 

 

 

 

 

 

 La cronaca italiana delle ultime settimane ha fatto emergere prepotentemente la triste realtà di una violenza di genere sottovalutata ma persistente nella società. Secondo l'ultimo rapporto sulla violenza di genere, dal 1° gennaio al 12 novembre 2023, sono stati registrati 285 omicidi, con 102 vittime donne, di cui 82 hanno perso la vita in contesti familiari o affettivi; 53 di queste vittime sono state uccise per mano del partner o ex partner.

logo gbv vet

Questi dati evidenziano la necessità urgente di affrontare il problema della violenza di genere, in maniera completa ed efficace.

In questo contesto, ENAIP Veneto sta collaborando con un partenariato internazionale al progetto “END Gender-Based Violence in Vocational Education and Training (END GBV in VET)”, ovvero “Eliminare la violenza di genere nei contesti di Educazione e Formazione Professionale”, finanziato dal programma europeo CERV (Citizens, Equality, Rights and Values).

Il progetto mira a sviluppare un approccio sistemico, sia per prevenire sia per gestire episodi di violenza di genere che possono verificarsi durante i percorsi di formazione professionale, nelle ore scolastiche così come nelle ore in cui i ragazzi e le ragazze sono in azienda, a svolgere i tirocini o apprendistati.

Dopo un anno di intenso lavoro, il partenariato del progetto END GBV in VET, ha pubblicato tre report di ricerca volti ad approfondire  la diffusione della violenza di genere nel sistema dell’educazione e formazione professionale (in inglese VET: Vocational Education and Training).

Questi report, frutto di una collaborazione tra Italia, Austria, Grecia, Lussemburgo, Spagna e Slovacchia, forniscono un'analisi dettagliata delle politiche e delle pratiche europee e nazionali sul tema, evidenziando le sfide specifiche, presenti in ciascun contesto nazionale.

I report sottolineano la limitata consapevolezza dei tipi e delle manifestazioni della violenza di genere nell'ambito dell'IeFP e la necessità di porre l'attenzione su fattori come i variegati contesti socio-culturali, sia tra i giovani che tra i membri del personale, formatori e non.

In aggiunta a questi fattori, è da tenere in conto la specificità dei contesti di IeFP, il cui sistema si propone di unire l'istruzione all'ingresso nel mondo del lavoro. Tale percorso è spesso visto come meno prestigioso e percepito in gran parte dominato da un’utenza maschile, allo stesso tempo, tuttavia, l'istruzione è considerata un potente strumento per sfidare le norme sociali che contribuiscono alla violenza di genere.

Con un’attenzione particolare a questi ambienti, in cui numerosi giovani crescono e vengono formati per essere i lavoratori e cittadini del futuro, il progetto END GBV in VET si pone come catalizzatore di cambiamento, riconoscendo il ruolo chiave della collettività.

Il progetto sottolinea il ruolo centrale delle scuole nel promuovere una cultura di rispetto, uguaglianza e zero tolleranza nei confronti della violenza.

L'obiettivo è di fornire agli studenti, ai formatori e a tutto il personale della formazione professionale, gli strumenti necessari per riconoscere, prevenire e affrontare la violenza di genere. Come? In primis, grazie ai report creati, diffondendo la consapevolezza del problema, partendo dalle ineguaglianze, fino alla discriminazione e infine alla violenza di genere.

Al centro dell'iniziativa c'è un'azione educativa. Migliorando la consapevolezza e la conoscenza, il progetto cerca di sfidare e smantellare la cultura della disparità di genere e i modelli patriarcali prevalenti nella società. Perciò, il partenariato europeo di END GBV in VET sta sviluppando un programma di formazione online completo, che sarà adattato agli studenti, ai genitori, ai formatori e a tutto il personale dell'istruzione e della formazione professionale, per favorire una comprensione più approfondita della violenza di genere, delle sue implicazioni e delle azioni concrete per contrastare il fenomeno.

Infine, riconoscendo la necessità di un sostegno tangibile, il progetto istituirà degli sportelli di primo ascolto e assistenza dedicati all'interno dei centri di formazione professionale. Questa iniziativa mira a creare spazi sicuri per le vittime, promuovendo una cultura di cura ed empatia, affinché la scuola possa essere di sostegno nell’affrontare l’iter delicato di denuncia alle violenze di genere, di supporto psicologico e soprattutto, di lotta alle distorsioni radicate delle disuguaglianze.

Per ulteriori informazioni sul progetto END GBV in VET e le sue iniziative, è possibile visitare il sito : https://endgbv-in-vet.eu/

man dressed different professions

locandina progetto WE VI 061023

 

L'iniziativa "Work Experience", consolidata negli anni, a partire dal 2012, rappresenta un importante strumento per rafforzare i profili professionali dei disoccupati ai fini di un primo o nuovo ingresso nel mercato del lavoro, attraverso un'offerta formativa in linea con le specifiche e reali esigenze delle imprese del territorio.

Con deliberazione n. 1304 del 28/11/2023 è stato approvato il bando “FORTI – FORmazione e TIrocinio” per la presentazione di progetti di Work Experience breve - modalità a sportello - rivolti alle persone disoccupate a valere sulle risorse del PR FSE+ 2021/27.


I PERCORSI SONO FINANZIATI DALLA REGIONE DEL VENETO TRAMITE FSE E QUINDI GRATUITI


 

ENAIP Veneto I.S. propone, tramite questo bando, 6 progetti in diverse sedi:


 

 

DESTINATARI

I destinatari dell'intervento sono disoccupati, ai sensi dell'art. 4 comma 15-quater della legge n. 26 del 2019 e del d.Lgs. 150/2015, residenti o domiciliati in Veneto, di età superiore ai 18 anni. Possono essere fruitori di politiche attive nell'ambito del programma GOL Percorso 1 (DGR n. 600/2022 e n. 845/2022) o del bando Giovani Energie (DGR n. 729/2023).

I candidati dovranno essere in possesso di titolo di studio almeno equivalente alla qualifica professionale o alternativamente un'esperienza lavorativa di almeno 2 anni, preferibilmente in ambito affine al profilo professionale.

 

MODALITÀ DI CANDIDATURA

Se ritieni di possedere le caratteristiche richieste, recati presso le Scuole di Formazione Professionale ENAIP VENETO per compilare la scheda di preiscrizione, oppure preiscriviti on line accedendo al sito www.enaip.veneto.it e sarai contattato da un operatore che ti fornirà tutte le informazioni per completare la tua candidatura.

 

SELEZIONE

Verifica le date di scadenza e le modalità per la presentazione delle domande di partecipazione alla selezione e la documentazione richiesta negli ellegati presenti a fine pagina.

 

INDENNITÀ DI TIROCINIO

Il tirocinio prevede la corresponsione di una indennità di partecipazione non inferiore a € 450,00 lordi al mese. L’indennità di tirocinio sarà corrisposta mensilmente al raggiungimento del 70% di frequenza del monte ore mensile.


RIFERIMENTI

  • ENAIP Veneto I.S. - S.F.P. di Piove di Sacco - Rif.  Marina Bellinghieri
    Tel. 049 970 23 55  – Cette adresse e-mail est protégée contre les robots spammeurs. Vous devez activer le JavaScript pour la visualiser. 
  • ENAIP Veneto I.S. - S.F.P. di Longarone - Rif. Claudia Pagnussat
    Tel. 0437 77 03 18 – Cette adresse e-mail est protégée contre les robots spammeurs. Vous devez activer le JavaScript pour la visualiser.
  • ENAIP Veneto I.S. - S.F.P. di Conegliano - Rif. Sara Zuliani
    Tel. 0438 42 71 82– Cette adresse e-mail est protégée contre les robots spammeurs. Vous devez activer le JavaScript pour la visualiser.
  • ENAIP Veneto I.S. - S.F.P. di Padova - Rif. Elvira Natale
    Tel. 049 864 15 55 – Cette adresse e-mail est protégée contre les robots spammeurs. Vous devez activer le JavaScript pour la visualiser. 
  • ENAIP Veneto I.S. - S.F.P. di Chioggia - Rif. Alessandra Boscolo
    Tel. 041 4582299 - Cette adresse e-mail est protégée contre les robots spammeurs. Vous devez activer le JavaScript pour la visualiser. 

 


 

La realizzazione del percorso sarà subordinata all’approvazione degli interventi del 1^ sportello della DGR 1321-2022 “Next Generation WE” nell’ambito del Programma Regionale Veneto del Fondo Sociale Europeo Plus 2021-2027, obiettivo “Investimenti per l'occupazione e la crescita”.

 Il progetto è soggetto a valutazione da parte della Direzione Lavoro Regione Veneto: l’avvio del progetto è quindi subordinato all’approvazione dell’Amministrazione Regionale”

DGR n. 1321 del 25/10/2022 – Percorsi di rafforzamento delle competenze e per l’inserimento occupazionale – Next Generation WE 2022

 MG cwll

 

ENAIP VENETO A FELTRE: 50 ANNI DI STORIA E ATTIVITÀ, UN CONTRIBUITO ALLA CRESCITA

E ALLO SVILUPPO DEL TERRITORIO.

Un anniversario festeggiato insieme agli studenti di ieri e di oggi, alle famiglie, le istituzioni e le imprese per ricordare la strada percorsa e condividere gli obiettivi futuri.

Feltre (Belluno), venerdì 15 dicembre 2023 – È stata una vera e propria “festa di comunità” quella che si è svolta ieri sera per celebrare i cinquant’anni di Enaip Veneto di Feltre nella cornice della storica birreria Pedavena, a Pedavena (Belluno). Circa duecentocinquanta i presenti tra studenti, famiglie, operatori, formatori, di oggi e di ieri, che in questi anni hanno contribuito alla vita e alla crescita della scuola. Ma non solo, tra gli ospiti chiamati a portare il loro saluto e augurio anche le istituzioni del territorio e numerosi imprenditori che collaborano sin dalle origini con l’ente di formazione professionale, tra cui Gianpaolo Bottacin, assessore all’Ambiente e Protezione Civile della Regione del Veneto, Roberto Padrin, presidente della Provincia di Belluno, Viviana Fusaro, sindaco del Comune di Feltre, Gianfranco Refosco, segretario generale di Cisl Veneto, e Pietro Ranon, presidente provinciale delle Acli di Belluno.

Una storia lunga quella dell’ente di formazione veneto a Feltre, iniziata nei primi anni ‘70 nella sede delle Acli con un primo corso per “segretarie e dattilografe” che in breve si estende a quattro, incentivando così l’occupazione della popolazione femminile nel settore terziario e impiegatizio, all’epoca in forte espansione. Nel 1972 la formazione professionale vive un passaggio epocale con il trasferimento delle competenze dal Ministero del Lavoro alle Regioni, ed Enaip coglie un altro bisogno emergente dal tessuto economico del territorio: la necessità di formare giovani capaci di inserirsi con competenza, cultura e professionalità nel mondo alberghiero e della ristorazione. Presso la Casa dello studente si organizzano i primi corsi per cuochi e camerieri. Nel 1973 si inaugura la prima sede ufficiale in via Piave. Da allora l’ente ha consolidato la propria presenza nel Bellunese, ampliando sempre più l’offerta formativa: forte della capacità di leggere le esigenze del territorio e la loro evoluzione, grazie anche alle numerose sinergie con gli attori locali, contribuisce da allora allo sviluppo sociale ed economico della comunità.
Sempre attento alla crescita dei giovani, sia professionale che personale, Enaip è tra i primi enti a organizzare negli anni ‘80 corsi per ragazzi con disabilità finalizzati all’inserimento lavorativo.
È il 2009 quando, dalla sede di via Stella Maris che ospitava l’ente dal 1992, Enaip si trasferisce nella sua “casa” attuale all’interno del campus “Tina Merlin”: un complesso di 2.800 mq con sei aule didattiche, cinque laboratori attrezzati (tecnici e digitali), uffici e sale riunioni. Il campus è condiviso con l’Università di Padova e rappresenta un hub unico nel suo genere per l’offerta formativa del feltrino.
Sono oltre 5mila i giovani allievi formati nelle aule e nei laboratori del centro Enaip di Feltre dal 1973 a oggi. L’anno scolastico in corso conta 95 studenti iscritti (dai 14 ai 18 anni) che frequentano i corsi per “operatore del benessere” e “operatore alla ristorazione” con indirizzo cucina e indirizzo sala e bar. Ad arricchire la didattica anche il quarto anno per conseguire il diploma professionale di “tecnico di cucina e di servizi di sala e bar”.
L’offerta formativa dell’ente si completa inoltre con i corsi di specializzazione dedicati agli adulti e con numerosi servizi per il lavoro a partire dall’orientamento, il bilancio delle competenze fino all’inserimento lavorativo per disoccupati o inoccupati.

«Dobbiamo essere fieri della nostra storia – ha sottolineato Giorgio Sbrissa, amministratore delegato di Enaip Veneto – e della nostra capacità di rispondere sempre ai veloci mutamenti del mondo del lavoro e da quelli dettati dal tessuto economico della nostra regione. Negli anni la nostra formazione non è solo cambiata ma sì è evoluta al passo con quanto richiesto dall’Europa stessa, a partire dalle competenze indispensabili a tradurre concretamente le transizioni green e digitali delle imprese. I nostri valori però sono rimasti invariati – ha poi concluso Sbrissa –: l’alta qualità della didattica, l’attenzione e l’ascolto dei bisogni dei giovani, l’inclusività delle nostre scuole sono e restano le pietre miliari di Enaip Veneto».

Céline Masset, responsabile della sede Enaip Veneto di Feltre da un anno, ha detto: «Da parte mia non posso che ringraziare tutti i miei predecessori che con forza, determinazione e coraggio hanno reso possibile il percorso fatto fino a oggi. Qui ho trovato una squadra davvero competente e solida, e insieme ora siamo proiettati al futuro. Internazionalizzazione e sostenibilità sono le nostre parole chiave: vogliamo che i nostri studenti possano vivere sempre più esperienze all’estero nel loro percorso di studio e stiamo riducendo con interventi mirati l’impatto ambientale dei laboratori e delle aule, un esempio importante per tutti i nostri ragazzi».

Enaip Veneto è un’impresa sociale senza scopo di lucro promossa dalle ACLI e attiva dal 1951 nell’ambito della formazione professionale. Presente in tutte e sette le province del Veneto con 18 sedi operative, progetta ed eroga prodotti e servizi di orientamento, formazione e accompagnamento al lavoro.

DWNLOAD COMUNICATO STAMPA 

 

 

VAI ALLA GALLERY DELL'EVENTO 

 

GUARDA IL VIDEO SU TELENUOVO  

GUARDA IL VIDEO SU TELEBELLUNO

Di seguito le uscite online:

 

 Gli articoli dei giornali cartacei:

01 Coesione Italia 4loghi

PROGETTO MOVE 2023 DGR 600 del 18/05/2023 - DDR 1475 del 27/10/2023 Regione del Veneto - codice progetto 51-0001-600-2023

 

FORMAZIONE LINGUISTICA ALL’ESTERO CON MOVE 2023

PROGETTO MOVE 2023 DGR 600 del 18/05/2023 - DDR 1475 del 27/10/2023 Regione del Veneto - codice progetto 51-0002-600-2023

 

RIAPERTURA DEI TERMINI - NUOVA SCADENZA CANDIDATURE 23 FEBBRAIO 2024

È online la nuova versione del bando aperto a 30 studenti e studentesse di ENAIP Veneto per partecipare ad esperienze di formazione linguistica all’estero durante l’estate 2024, finanziate dall’iniziativa “MOVE 2023 - Giovani all'estero per la certificazione linguistica” della Regione del Veneto.

La mobilità formativa, della durata di 14 giorni, verrà realizzata in Irlanda nel mese di luglio e sarà finalizzata alla Certificazione del livello di competenza linguistica B1 in inglese.

In particolare, l’iniziativa è aperta a:

allievi e allieve delle sedi di Piove di Sacco, Cittadella e Conselve con il progetto “E-XPLORE: COMPETENZE LINGUISTICHE PER LE SFIDE DEL MERCATO GLOBALE”.

 

Scarica il bando E-XPLORE

RIAPERTURA_TERMINI_bando_MOVE_2023_51-0002_E-XPLORE.pdf

 Scarica la domanda di partecipazione

 

La nuova scadenza di presentazione domande è il 23 febbraio 2024.

Per i dettagli sui requisiti e la documentazione di candidatura, leggere attentamente il bando.

Sous-catégories

ABOUT CHANGE : come l'incontro tra persone e l'esperienza di ENAIP Veneto possono trasformare e cambiare le vite



POR FSE Sequenza per beneficiari RGB

logo acli logo fuoriclasse web

FARE - Registro elettronico ENAIP Veneto

Sauvegarder
Choix utilisateur pour les Cookies
Nous utilisons des cookies afin de vous proposer les meilleurs services possibles. Si vous déclinez l'utilisation de ces cookies, le site web pourrait ne pas fonctionner correctement.
Tout accepter
Tout décliner
En savoir plus
Analytique
Outils utilisés pour analyser les données de navigation et mesurer l'efficacité du site internet afin de comprendre son fonctionnement.
Google Analytics
Accepter
Décliner
Commercial
Ensemble de techniques ayant pour objet la stratégie commerciale et notamment l'étude de marché.
Facebook
Accepter
Décliner
Quantcast
Accepter
Décliner
Functionel
Outils utilisés pour vous apporter des fonctionnalités lors de votre navigation, cela peut inclure des fonctions de réseaux sociaux.
AddThis
Accepter
Décliner