Usiamo i cookie per offrire un'esperienza affidabile e personalizzata sul sito di ENAIP Veneto. Visitandolo, accetti il nostro uso dei cookie.

LABORATORI ESTIVI IN PARTENZA A LUGLIO 

 

cinema

CINEFORUM: CIAK SI CRESCE! 🎥

ENAIP Veneto di Piove di Sacco Via A. Grandi 10

"Un'incontro per divertirli, un'incontro per stimolarli, un'incontro per stupirli e con il cinema affascinarli"!

Quando? TUTTI I GIOVEDI DI LUGLIO dalle 15.00 alle 17.30

- Laboratorio organizzato e gestito dalla Dottoressa Giulia Pallanti

PROIEZIONI

04/07 - L'attimo fuggente Un gruppo di studenti di un college americano decide di fondare un club segreto ed incontrarsi di nascosto per leggere poesie, incoraggiati da un professore piuttosto anticonvenzionale.

11/07 - Juno Juno è un'adolescente come tante altre che cerca di capire la propria strada tra amicizie, primi amori, responsabilità e... un ospite inatteso.

18/07 - Little Miss Sunshine Gli improbabili membri della famiglia Hoover decidono di portare la piccola Olive alle finali di un concorso di bellezza. Attraverseranno il paese bordo di uno scalcinato furgone, tra mille peripezie.

25/07 - L'onda (Die Welle) Un giovane insegnante e i suoi alunni decidono di fare un esperimento per capire come funziona una dittatura, ma presto la situazione prende pieghe drastiche.

 

GIOCOLERIA: COSTRUZIONE DEGLI STRUMENTI E TECNICHE DI BASE 🤹‍♂️

giocoleria

ENAIP Veneto di Piove di Sacco Via A. Grandi 10

Quando? TUTTI I MARTEDI DI LUGLIO dalle 10.00 alle 12.30

ISCRIZIONE OBBLIGATORIA

TEL: 049 9702355

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

 

Per tutte le informazioni vedi allegati 🔽

 

 

 

 

 

 

Allegati:
Scarica questo file (CINEFORUM_volantino.pdf)cineforum[ ]161 kB
Scarica questo file (GIOCOLERIA_volantino.pdf)giocoleria[ ]554 kB

Padova, lunedì 24 giugno 2019, ore 09.30

nell’Aula Magna della sede regionale di ENAIP VENETO

il seminario “FUTUR’IO: IO E IL MIO FUTURO CON LE STEM”.
All’interno di un progetto regionale di orientamento e formazione,
una giornata per contrastare gli stereotipi di genere sulla presunta
scarsa attitudine delle donne rispetto alle discipline scientifiche (Stem).

 

invito stemPadova, giovedì 20 giugno 2019 - Ancora oggi resiste lo stereotipo che vede le donne poco propense e “adatte” alle discipline scientifiche: una considerazione che le accompagna da giovani studentesse, fin dalla scelta dei percorsi scolastici dunque, e poi nei luoghi di lavoro. Sono le cosiddette “Stem”, acronimo formato dalle iniziali di Science, Technology, Engineering e Mathematics, nato in ambito accademico, ma ormai di uso comune per indicare appunto l’insieme delle discipline scientifiche.
E proprio contro questo stereotipo di genere – che penalizza non solo le donne, perché preclude loro interessanti opportunità occupazionali, ma anche la crescita sociale ed economica - Enaip Veneto organizza il seminario “Futur’io: io e il mio futuro con le Stem”, in programma a Padova lunedì 24 giugno, alle 9.30 nell’Aula Magna della sede regionale dell’Ente (via A. Da forlì 64/a, zona Arcella).
Una giornata che avrà come fuoco specifico quello delle competenze informatiche e digitali, abilità essenziali su cui si basano oggi tutte le professionalità tecnico-scientifiche. Tra gli ospiti, a fianco di esperti del settore, alcuni giovani - donne e non solo - che hanno intrapreso con successo una carriera “tecnologica”. A dare il via ai lavori Sandra Rainero, esperta di politiche del lavoro di Veneto Lavoro, che spiegherà cosa sono, a cosa servono e qual è l’offerta occupazionale che ruota intorno alle Stem; a seguire, il giovanissimo Davide Dal Maso, social media coach (tra i Top 100 under 30 per Forbes) e fondatore del Social Warning Ethical Movement, parlerà di come la ”digital transformation” sta cambiando le competenze necessarie al mercato del lavoro. Nella sessione del pomeriggio, le testimonianze della V-Preneur Marta Basso, cofondatrice di Millennial Warriors, e di Carlotta Vazzoler, consulente strategica in ambito hotellerie, marketing e organizzazione eventi , nonché codelegata per la Fondazione Marisa Bellisario di Venezia.

L’evento è una delle azioni realizzate da Enaip Veneto all’interno del progetto “Segni particolari: Donne, protagoniste della propria crescita personale e professionale”, promosso dalla Regione Veneto (nell’ambito della DGR 1311/18) e gestito dall’ente di formazione veneto nel territorio padovano per favorire l’inserimento lavorativo e la riqualificazione professionale di un gruppo di 45 donne: 10 di loro sono occupate in aziende del territorio e le altre sono disoccupate o inoccupate, tutte tra i 30 e i 50 anni. Previste, accanto alla formazione, attività di orientamento individuali e di gruppo, interventi di consulenza e mentoring finalizzati a individuare e concretizzare opportunità di inserimento lavorativo, supportare l’autoimprenditorialità e contribuire al miglioramento della carriera professionale di chi già lavora.

Iniziato a gennaio, il progetto si concluderà entro primavera 2020.

Per informazioni e programma completo www.enaip.veneto.it 

PROGETTO FORMAGIOVANI

FORMAGIOVANI


√ Approvato il progetto presentato dal Comune di Piove di Sacco e finanziato dal Fondo Straordinario di Solidarietà per il Lavoro âˆš 

Il Comitato per il Fondo straodinario di Solidarietà ha approvato il progetto di formazione e lavoro FORMAGIOVANI presentato dal Comune di Piove di Sacco di concerto con ENAIP Veneto di Piove di Sacco e con il Centro per l’impiego di Piove di Sacco.

Con la presente vi invitiamo quindi a partecipare Venerdì 21 giugno 2019 alle ore 12.00 presso la Sala dei Melograni del Comune di Piove di Sacco si terrà la conferenza stampa dove verranno illustrati tutti i dettagli del progetto che potrà coinvolgere in un'esperienza di formazione e tirocinio lavorativo presso Aziende locali un consistente nunero di giovani del nostro territorio.

 

 Saranno presenti:

- Davide Gianella, Sindaco di Piove di Sacco
- Paola Ranzato, Assessore alla Cultura e ai Servizi Sociali
- Enzo Dainese, responsabile scuola di formazione professionale ENAIP Veneto di Piove di Sacco


Per informazioni:

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Tel: 049 9702355

Comune di Piove di Sacco Ufficio Cultura 0499709319

Allegati:
Scarica questo file (PROGETTO FORMAGIOVANI_d.pdf)Progetto Formagiovani[ ]3033 kB

-Comunicato Stampa-

aifos

Il 2 luglio 2019 a Padova un convegno gratuito per sottolineare l’importanza di una strategia di gestione delle risorse umane finalizzata alla creazione di un ambiente di lavoro inclusivo.

Fino a non molto tempo fa nel mondo del lavoro era dominante una prospettiva che tendeva ad annullare le differenze e le diversità tra i lavoratori secondo un modello in cui il lavoratore tipo era identificato con una persona sana, di pelle bianca e di sesso maschile. Successivamente i mutamenti culturali e i cambiamenti intervenuti in termini di globalizzazione, flussi migratori, internazionalizzazione dei mercati, allargamento del lavoro femminile e sviluppo di nuove tecnologie, hanno contribuito ad aumentare la eterogeneità del mercato del lavoro. Un mercato del lavoro in cui ora troviamo al centro i temi dell’inclusione e dell’equità.

Come affrontare questi mutamenti nel mondo del lavoro? Esiste un approccio nuovo, efficace e vantaggioso per tutti, aziende e lavoratori?

In questa prospettiva il diversity management si può definire come un approccio diversificato alla gestione delle risorse umane che, finalizzato alla creazione di un ambiente di lavoro inclusivo (genere, etnia, nazionalità, appartenenza locale, cultura, religione, abilità fisica, generazione, ruolo, …), può favorire l’espressione del potenziale individuale dei lavoratori utilizzandolo come leva strategica per il raggiungimento degli obiettivi di un’organizzazione. Il diversity management si configura, dunque, come una modalità di azione per la costruzione di un maggior benessere per tutti: azienda, lavoratori, territorio, società civile.

Il convegno a Padova sulla gestione delle diversità
Proprio con l’intento di far conoscere e diffondere le strategie, le caratteristiche e i vantaggi di questo nuovo approccio alla gestione delle risorse umane, l’Associazione Italiana Formatori ed Operatori della Sicurezza sul Lavoro (AiFOS) organizza per il 2 luglio 2019 a Padova il convegno gratuito “Diversity Management. La gestione della diversità in azienda per salute, sicurezza e benessere”.
Il convegno affronterà molti temi correlati alle politiche di inclusione: l’inclusione nelle aziende, la correlazione tra sicurezza e prevenzione delle discriminazioni, le strategie in materia di genere e disabilità ecc…

La diversità come risorsa per l’azienda
Ricordiamo che l’art. 28 del D.Lgs. n. 81/2008 (Testo Unico in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro) stabilisce che il datore di lavoro ha il dovere di valutare ‘tutti i rischi per la sicurezza, ivi compresi quelli riguardanti gruppi di lavoratori esposti a rischi particolari, tra cui anche quelli collegati allo stress lavoro-correlato…e quelli riguardanti le lavoratrici in stato di gravidanza…, nonché quelli connessi alle differenze di genere, all’età, alla provenienza da altri Paesi e quelli connessi alla specifica tipologia contrattuale attraverso cui viene resa la prestazione’. E anche nel primo articolo del Testo Unico, dove si esprimono le finalità della normativa, si parla di tutela di lavoratrici e lavoratori ‘attraverso il rispetto dei livelli essenziali delle prestazioni concernenti i diritti civili e sociali, anche con riguardo alle differenze di genere, di età e alla condizione delle lavoratrici e dei lavoratori immigrati’.

Dunque la promozione della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro non devono essere destinate a un soggetto “neutro”, ma devono riguardare ogni specifico gruppo di lavoratori.
In questo senso con il diversity management ogni individuo è considerato portatore di valore e le tutele sono focalizzate sulle persone e sulla gestione delle loro diversità, considerando tale modo di agire come una risorsa fondamentale di vantaggio competitivo per l’azienda.

Il programma del convegno
Per migliorare la gestione delle diversità nel mondo del lavoro si terrà dunque a Padova il 2 luglio 2019 - dalle ore 14.30 alle ore 17.30 - il convegno di studio e approfondimento “Diversity Management. La gestione della diversità in azienda per salute, sicurezza e benessere” presso la sede di ENAIP Veneto, in via Ansuino da Forlì 64/A.
L’incontro è organizzato in collaborazione con ENAIP Veneto e Forum Terzo Settore Veneto con il patrocinio dell’Università degli studi di Trieste e del Global Compact Network Italia.

Saluti istituzionali:
• Giorgio Sbrissa, Amministratore Delegato Enaip Veneto
• Paolo Alfier, Responsabile Civil Protection Enaip Veneto
• Mirella Zambello, Presidente Ordine Assistenti Sociali Veneto
• Gianluca Grossi, Consigliere Nazionale AiFOS

Moderatore:
• Maria Frassine, Responsabile Ufficio Relazioni Esterne AiFOS

Interventi:
• Global Compact Network Italia (in attesa di conferma)
• Sara Santilli, Psicologa, PhD Università degli studi di Padova “Traiettorie per l’inclusione nei contesti aziendali”
• Chiara Vannoni, Avvocato - Studio Legale Rosiello e Associati, “La stretta correlazione tra tutele della SSL e prevenzione delle discriminazioni”
• Paola Favarano, Consigliere Nazionale AiFOS - Presidente Comitato Donne SOFiA, “Donne che lavorano in ambienti maschili: lavorare “diversamente” è una scelta?”
• Mauro Giannelli, Responsabile Formazione Forum Terzo Settore, “Lotta alle disparità nel terzo settore”
• Giorgio Sclip, Responsabile Servizio Prevenzione, Protezione e Disabilità Università di Trieste, “Disabilità e sicurezza: orientamento e mobilità in emergenza – il caso dell’Università di Trieste”
• Nevio Meneguz, Direttore Centro di Servizio per il Volontariato Belluno, “Disabilità fisica, intellettiva e inclusione - Il progetto Sicuramente Abili”

Il link per iscriversi al convegno:
https://aifos.org/home/eventi/intev/convegni_aifos/diversity_management

Si ricorda che il convegno è gratuito, ma con iscrizione obbligatoria. E ai partecipanti al convegno verrà consegnato un attestato di presenza valido per il rilascio di 2 crediti di aggiornamento per formatori (area 1 – normativa/organizzativa), addetti e responsabili del servizio di prevenzione e protezione (ASPP/RSPP). L’evento è in fase di accreditamento presso l’Ordine Assistenti Sociali Veneto.

Per informazioni e iscrizioni al convegno:
Direzione Nazionale AiFOS: via Branze, 45 - 25123 Brescia c/o CSMT, Università degli Studi di Brescia - tel.030.6595031 - fax 030.6595040 www.aifos.it - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

Giovedì 20 giugno presso l’Archivio Antico – Palazzo del Bo (Padova)
dalle ore 09.00 alle 15.00 avrà luogo l'evento

ROI-MOB (Erasmus+) - THE RIGHT INVESTMENT

 

ROI: la misurazione del ritorno dell’investimento nella mobilità europea della Formazione Professionale.

Tutti dicono che le esperienze di lavoro all'estero sono utili, arricchiscono, favoriscono l'occupabilità, sviluppano le proprie capacità, ecc.
Ma come possiamo misurare il "ritorno sull'investimento" (ROI) che molte parti interessate (studenti, aziende, scuole, l'UE) fanno, in termini di tempo, denaro, impegno, networking, disponibilità e mettendosi alla prova, ecc.?
Il progetto ROI-MOB mira a mettere ordine nelle suddette questioni, individuando e testando alcuni indicatori, atti a misurare il ritorno sull'investimento.

Sappiamo che la mobilità è un valore, ma il nostro intento è quello di rendere misurabile tale valore e meglio ancora sintetizzarlo in un solo indicatore. Un numero che rappresenti le potenzialità future che una tale esperienza potrà dare allo studente, alle imprese e alle istituzioni educative coinvolte.

30 miliardi e 12 milioni di potenziali fruitori è l’ambizioso obbiettivo di mobilità 2021-2027 dell’Unione Europea. Rispetto alla precedente programmazione le risorse sono raddoppiate e gli utenti triplicati.

Il tema è estremamente rilevante non solo per le ingenti risorse investite e gli innumerevoli cittadini coinvolti, ma anche per il chiaro intento comunitario di dare la giusta dignità alla VET incrementandone significativamente la partecipazione alla mobilità degli studenti.

La mobilità europea, ne siamo consapevoli, è un fattore chiave per il successo della Formazione Professionale.

Per incrementare la qualità dell’apprendimento nei percorsi di mobilità e attrarre un maggior numero di partecipanti e aziende dobbiamo avere indicatori di misura, per questo è stato sviluppato ROI MOB.

A parlarne con noi sono stati invitati prestigiosi relatori tra cui rappresentanti della Commissione Europea, il Ministro dell'Università e della Ricerca, il Direttore generale del comparto universitario del MIUR, il Presidente di EfVEt - European Forum of Technical and Vocational Education and Training e il Presidente EVTA – European Vocationale Training Association.

Organizzato dall'Università di Padova con il supporto ENAIP Veneto.

Evento a numero chiuso con modalità di iscrizione on line.

▶️ Per iscriverti ed avere tutte le informazioni CLICCA QUI 

 

banner ROI MOB 01

Allegati:
Scarica questo file (Locandina_A3_ROI-MOB_V08_Tavola disegno 1.jpg)Locandina ROI MOB[ ]3178 kB

steam in rosa

FUTUR’IO: io e il mio futuro con le STEM

si terrà lunedì 24 giugno con inizio alle ore 09.30, presso l’Aula Magna della Direzione Generale di Enaip Veneto.

L’evento nasce dal progetto “Segni particolari: Donne, protagoniste della propria crescita personale e professionale” ed è promosso dalla Regione Veneto nell’ambito della DGR 1311/18, in collaborazione con i nostri partner di progetto: Synergie Italia, Fondazione Corazzin e Performando.

L’obiettivo della giornata è di favorire una riflessione sulla presenza delle donne nelle discipline STEM, cioè quelle discipline scientifico-tecnologiche (scienza, tecnologia, ingegneria e matematica) non sufficientemente considerate nei percorsi di studio e negli sbocchi professionali.

L’evento promuove tali discipline, contribuendo a ridurre gli stereotipi di genere e incentivando concretamente la presenza femminile in questo campo grazie anche ai percorsi formativi sviluppati all’interno del progetto.

Considerato che il fenomeno della digital transformation sta mutando la richiesta di competenze necessarie per rimanere professionalmente competitivi, la giornata propone un dialogo con alcuni professionisti di successo dell’economia digitale, che hanno reso le competenze STEM una risorsa fondamentale per il proprio lavoro.

Alcune note organizzative:
Per agevolare la partecipazione, la giornata è suddivisa in due momenti (mattina e pomeriggio). Ciascun momento avrà l’intento di chiarire cosa sono le STEM, a cosa servono e come possono essere un valore aggiunto per il mercato del lavoro attuale grazie anche alle testimonianze dei protagonisti.

L’evento è gratuito, con modalità di iscrizione online. Si può quindi confermare la presenza iscrivendosi QUI possibilmente entro martedì 18 giugno.

Programma:
09.30 – 13.00 STEM, mercato del lavoro e digital transformation

  • Sandra Rainero Esperta Politiche del Lavoro – Veneto Lavoro
    Cosa sono, a cosa servono, e qual è la situazione del mercato del lavoro in ambito STEM
  • Coffee break
  • Davide Dal Maso Social Media Coach - Top 100 Under 30 Forbes - Founder of Social Warning Ethical Movement
    Come la digital transformation sta cambiando le competenze necessarie al mercato del lavoro

Brunch

14.15 – 18.45 STEM Experience - Speech

  • Marta Basso V-Preneur, Co-Founder Millennial Warriors
  • Carlotta Vazzoler Consulente strategica in ambito Hotellerie - Marketing Strategist - Event Organizer, Co - Delegata per la Fondazione Marisa Bellisario Venezia.

Social Aperitif

 stem partner

 

Pagina 1 di 16